18 set 2008

Salmone selvaggio Sockeye dell'Alaska al vapore con mirtilli e sale rosso Alaea Molokai delle Hawaii

Alcuni giorni or sono in nuovo negozio di sestri ho comprato dell'ottimo salmone selvatico dell'Alsaka, in particolare il salmone rosso Sockeye, una delle cinque varietà presenti in questa terra. In particolare la sua carne è meno grassa, la polpa più consistente, il gusto di mare più affermato ed è più sano e naturale, le sue carni sode e rosso intenso lo rendono particolarmente ricercato, inoltre essendo una delle varietà più piccole è spesso utilizzato in Giappone nella preparazione del sushi, in Italia lo si trova abbastanza facilmente in negozi specializzati ovviamente surgelato.
Per evitare di "ucciderne" il gusto ho optato per una cottura al vapore e soprattutto non ho aggiunto olio o altri grassi, il salmone ne è già ricco di suo, l'ho quindi abbinato a degli ottimi mirtilli freschi, nel nord europa si usano spesso mirtilli o lamponi, e altri frutti di bosco, insieme a pesci e carne. Visto poi il colore particolare della sua carne ho utilizzato il sale rosso ( rouge ) Aaea delle Hawaii, un particolare sale vulcanico ricco di sali di ferro che per l'appunto lo colorano di rosso.

Il piatto eè risultato ottimo, soprattutto il salmone aveva un gusto fantastico, molto ma molto diverso da quello allevato, non avevo quello retrogusto dolciastro di certi salmoni di allevamento, le carni molto sode ben si sono accompagnate con i mirtilli, il sale ha inoltre apportato un leggero retrogusto di nocciola che ben si è sposato con il bagaglio aromatico del salmone e dei mirtilli.

ecco quindi la semplicissima ricetta per questo ottimo trancio di salmone selvatico al vapore.

Ingredienti per due persone

due tranci di salmone rosso selvatico sockeye dell'Alaska
un cestino di mirtilli
un cucchiaino di sale rosso delle Hawaii

Far scongelare in frigorifero i tranci di salmone, quindi lavare i mirtilli. Cuocere al vapore per 5 minuti i tranci di salmone e sistemarli al centro del piatto, aggiungere un po' di mirtilli e il sale rosso, un po' sui tranci e un po' al lato per decorazione.

Buona appetito a tutti e tutte con questo ottimo salmone selvatico.

Technorati Tags: , , , , ,

12 commenti:

mammadeglialieni ha detto...

uauuu... è bellissimo! complimenti per la scelta cromatica! se passi da me c'è un premio per te...

panettona ha detto...

che bel piatto , grazie del suggerimento, trvare un salmone così per me è quesi imposibile ma se lo becco ;)
è un modo pr provare il sale rossoacquistato un po' di tempo fa ...

Mariluna ha detto...

caro Max hai fatto qualche cosa di straordinario, io adoro il salomone e non manca mai nel menu' settimanale,faccio tesoro dei consigli e della bellissima descrizione di questo piatto, é coe se lo avessi assaggiato ma la vogliadi poterlo mangiare realmente é tanta. Trovero' il modo di procurarmi tutto.
Mi ricordo di averti lasciato il mio primo messaggio proprio complimentandomi con te di come sai cucinare il pesce.
Una abbraccio e buona notte.

Fra ha detto...

MAmma mia che spettacolo...non solo i colori sono bellissimi, ma l'acidità dei mirtilli si deve sposare alla perfezione con la carne dolce e delicata del salmone
Un piatto davvero straordinario
Complimenti!
Un abbraccio
Fra

Dolcezza ha detto...

che bello! ottimi accostamenti Max, a presto e una carezzina alla piccola! ;)

Elisa - Basilico&Co. ha detto...

dovrei provarlo se mi dici che è meno grasso, io il salmone fresco non riesco mai a mangiarlo proprio per quel motivo.. se lo trovo lo provo!

anna righeblu ha detto...

Che bello! Non avevo mai pensato a un accostamento del genere... mi piacciono entrambi...
A presto

totirakapon ha detto...

Molto bello e molto buono probabilmente ! Conoscevo il sale nero di Hawaï, ma non il rosso...

NADIA ha detto...

E' la prima volta che passo da queste parti e non posso esimermi dal congratularmi per il tuo bellissimo blog! Ho trovato un sacco di ricette interessanti e mille altre golose curiosità!
Continua così, e a presto,
Nadia - Alte Forchette -

Sere ha detto...

Ciao MAX! Mi incuriosisce questo salmone, ma, si può mangiar crudo come tutte le altre varietà? Io il salmone cotto non riesco a mandarlo giù! :-(

pippi ha detto...

ma che bella la tua descizione..mai sentito il nome di questa specie di salmone..bravo..

max - la piccola casa ha detto...

x mamma degli alieni: grazie!!!!

x panettona: lo trovi facilmente nei negozi specializzati, per lo meno qui a genova

x mariluna: grazie!! si mi ricordo!


x fra: grazie, effettivamente ho scelto i mirtilli proprio per la loro acidità, inoltre me li coltivo sul terrazzo ...

x dolcezza! grazie!

x elisa basilico: si ti confermo, in generale i salmoni selvaggi (alska, canada) sono meno grassi e con carni più sode.

x anna righe blu: provalo l'accostamento e vedrai che ti piacerà

x nadia: grazie!

x sere: certo che si può mangiar crudo, i problema che fresco enon surgelato credo sia difficile trovarlo.

x pippi: grazie!!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis