17 set 2012

Il profumo e il sapore di una terra: cozze di Arborea con fior di sale al mirto e vermentino di Gallura


Che adoro le cozze, anzi i muscoli come li chiamiamo noi qui, lo sapete benissimo non è per niente un segreto, ho pubblicato fino ad ora moltissime ricette con questo ottimo frutto di mare, e potrei scrivere anche un libro di ricette con ingredienti muscoli, per questo motivo le compro spesso anche per poter provare e gustare i vari tipi, quelle di spezie piccole e saporite, quelle di Olbia più grandi e tendenti al dolce, poi nel mezzo ci sono quelle di Arborea, ottime davvero. sabato ne preso una bella retina, circa un chilo e mezzo di peso, e mentre le stavo pulendo raschiandole e levando il bisso ho pensato che avrei potuto prepararle in maniera semplice ma richiamando nel sapore e nel gusto la loro terra di provenienza, la Sardegna. Ho pensato che l'occasione giusto per provare il mio nuovo Fior di sale al mirto, davvero profumato e ideale sulle carni ma anche sul pesce e per rimanere in topic con la ricetta ho usato un ottimo vermentino di Gallura che da tempo faceva capolino nella mia cantinetta.

Una ricetta semplice e veloce da preparare, ma ricca di sapore e profumo, davvero gustosa, peccato che erano così pochi :-)

Ingredienti per due persone

1.5 Kg di cozze di Arborea
Fior di sale della Sardegna al mirto
un bicchiere di vermentino di Gallura
Olio extra vergine di oliva
uno spicchio d'aglio in camica

Pulire per bene sotto acqua corrente le cozze raschiandole ed eliminando il bisso (la barbetta), versare un paio di cucchiai d'olio in una casseruola e far andare l'aglio sino a quando incomincia prendere un po' di colore, levarlo e versare le cozze, bagnare col vermentino di Gallura, quando le prime incominciano ad aprirsi aggiungere il fior di sale al mirto. Aspettare che tutte siano aperte quindi  portare in tavola.

Buon appetito e buona settimana a tutte e tutti


3 commenti:

I VIAGGI DEL GOLOSO ha detto...

MMM ci sembra di sentire il profumo ...
Anche a noi piacciono i muscoli ...
Un saluto dai viaggiatori golosi ...

Mimmo Modarelli ha detto...

Mi lasciano perplesso due cose che come amante delle cozze non nomini quelle di Taranto e che ci sia bisogno di aggiungere del sale, qualunque sia, alle cozze. Sinceramente, pur essendo tarantino devo dire d'aver trovato abbastanza buone le cozze di Sardegna ma il bisogno di sale non l'ho mai avvertito.

Nani ha detto...

Da buona Sarda concordo con te sulle cozze e sul vermentino di Gallura che è spettacolare! Ma perché il sale sulle cozze?

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis