02 mag 2008

Il mondo senza di noi - un ottimo libro di Alan Weisman

In questi giorni ho terminato di leggere l’ottimo libro, edito da Einaudi, di Alan Weisman giornalista e professore associato dell’Università dell’Arizona, Il mondo senza di noi. L’autore in questo si libro ipotizza a cosa potrebbe succedere se all’improvviso l’umanità sparisse, non importa se a causa di una pandemia planetaria, di un rapimento alieno, suicidio di massa o qualunque altra forma di estinzione di massa: Le ipotesi di di Weisman ci restituiscono una Natura che dopo alcuni momenti di “sbandamento” dovuti ai nostri ricordi … (come ad esempio centrali atomiche e raffinerie senza manutenzione …) riuscirebbe a riprendere il controllo del pianeta vincendo la battaglia e il tutto in non moltissimo tempo … facilmente riuscirebbe a cancellare ogni nostra traccia in un periodo abbastanza breve. Le nostri città, cattedrali moderne al dio benessere, sparirebbero molto velocemente, pensate che la sola Manhattan dopo alcuni giorni, a causa della non manutenzione delle pompe e della probabile mancanza di energia elettrica, sarebbe facilmente allagata con delle conseguenze strutturali che ne conseguono!

Il libro è molto interessante e avvincente, si legge come un romanzo pur essendo un saggio, gli argomenti pur nella loro complessità son trattati in maniera semplice e divulgativa, inoltre contiene molte informazioni che svariano dalle scienze naturali all’ingegneria nucleare, dalle scienze edili a quelle agronomiche. Durante la lettura sembra quasi di vedere un documentario del National Geographic! Anzi spero proprio che presto, come sembra, il National Geographic produca uno speciale basandosi su questo saggio.

Un libro molto ben scritto che consiglio a tutti di leggere, che aprirà anche gli occhi, senza cadere nell’ecologismo estremo, sui danni che stiamo portando e che abbiamo portato al nostro pianeta

Technorati Tags: , , , , ,

7 commenti:

http://ipasticcidicisejazz.myblog.it/ ha detto...

questo libro devo assolutamente comprarlo.
Grazie per la segnalazione e complimenti anche a te per il blog!

Liùk ha detto...

Teoria molto interessante....chissa magari leggo anche il libero dai

Liùk ha detto...

si il libero e anche lo stopper:)
il libro sgrunt

totirakapon ha detto...

L'ho letto in francese !
Molto interessante

sally ha detto...

Ciao Max, ben venuto nella mia cucina, grazie peril complimento. Sono venuta a spiarti;-) Mi piace l'atmosfera del tuo blog, vado a curiosare, buona domenica, ciao ciao sally

Altri Libri ha detto...

Ciao, ho letto il libro e mi è piaciuto. Davvero un ottimo affare comprarlo.

senti, io ho un blog dedicato ai libri e non solo.
se ti fa piacere, possiamo fare un scambio link.

www.altrilibri.blogspot.com

Antonio ha detto...

In effetti sia national geographic che history channel ci hanno fatto un documentario, il primo si intitola aftermath popultion zero, il secondo life after people, il primo ha toni più seri e in alcuni casi una CGI migliore (ma di solito la CGI dei due progammi e uguale), il secondo a toni meno cupi, ma esamina molte più città, tra qui anche la nostra Roma, li consiglio entrambi.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis