5 nov 2007

Nodini di maiale cone erbe aromatiche alla grigia e radicchio tardivo con pinoli in padella

Questa ricetta l’ho preparata sabato a pranzo cercando di abbinare dei fantastici nodini di maiale a del radicchio tardivo. Subito avevo pensato a preparare il tutto sulla piastra però poi da qualche parte ho letto che il gambo del radicchio aveva una sapore che richiamava la nocciola, ho quindi pensato che sarebbe stato bene con dei pinoli e l’ho quindi fatto saltare in padella, mentre i nodini li avevo messi a marinare già da l giorno prima.

L’abbinamento è stato buono e il gusto particolare del radicchio tardivo si è ben abbinato ai nodini di maiale cotti a mo di braciole. Ho accompagnato il tutto con un ottimo Pinot Nero di Borgogna.

Ecco quindi la ricetta per la preparazione di questo ottimo piatto.

Ingredienti per due persone

2 nodini di maiale di circa 150 – 200 gr l’uno
Due rametti di rosmarino
5 foglie di alloro
Un ciuffo di salvia
6 grani di pepe
4 chiodi fi garofano
6 bacche di ginepro
2 cespi di radicchio tardivo
Un cucchiaio di pinoli
Mezzo bicchiere di vino bianco secco
Uno spicchio d’aglio
Sale
Olio Extra Vergine di Oliva

Triturare col frullino le foglie di rosmarino, il pepe, i chiodi di garofano, l’alloro le bacche di ginepro e la salvia, aggiungere quindi un cucchiaio d’olio e con l’emulsione ottenuta massaggiare per bene i due nodini, sistemare il tutto in un piatto, coprire con della stagnola e lasciare riposare in frigo per tutta la notte.

Grattare il gambo del radicchio , quindi tagliare ogni cespo a metà longitudinalmente, lavare e asciugare bene le 4 metà

In padella versar due cucchiai d’olio evo, schiacciare uno spicchio d’aglio e farlo andare nella padella a fiamma moderata, quando si sarà dorato eliminarlo, aggiungere il radicchio e alzare leggermente la fiamma, versare il vino e i pinoli, salare e cuocere con il coperchio per 15 minuti girandoli di tanto in tanto.

Nel frattempo scaldare la piastra sul fuoco, quando è bella calda (è importante per le reazioni di Mailard) aggiungere i nodini di maiale e farli cuocere a fiamma alta per due o tre minuti, girarli, salarli e cuocerli per altri due minuti. Sistemarli quindi al centro dei piatti e completare con le metà di radicchio.

Buon appetito!

Technorati Tags: , , , , ,

9 commenti:

lenny ha detto...

Da uno splendido abbinamento è nata un'ottima pietanza: ho apprezzato molto l'utilizzo delle erbe aromatiche e del radicchio che sicuramente conferiscono alla carne un sapore particolare.

Aiuolik ha detto...

Molto particolare come abbinamento, sicuramente squisito!

Ciao,
Aiuolik

lefrancbuveur ha detto...

ti ho nominato sul mio blog: dai un'occhiata!

Lory ha detto...

Giusto, abbinamento davvero azeccato Max!

Stefania ha detto...

Hey, ma questo blog è un attentato alla mia dieta perenne!
Complimenti per la fantasia culinaria, penso che ripasserò a prendere spunti ;-)

max - la piccola casa ha detto...

x lenny: grazie, si il sapore era molto particolare i due gusti principali sino fusi ottimamente.

x aiuolik: grazie, ciao!

x lefrancbuver: grazie sono molto onorato della tua nomination!!!!

x lory: grazie!

x stefania:grazie, beh basta diminuire un po' le dosi e la dieta è salva.

CoCò ha detto...

Uhm! Mi inviti a pranzo con questo bel piatto?

scrittricexcaso ha detto...

Vorrei provare la ricetta anche x' adoro i nodini di maiale...ma che differenza c'è tra il normale radicchio e quello tardivo???Altra cosa se vai sul mio blog c'è un post x andare avisitare quello di galadriel...emergenza Terra se ti và facci un salto e fallo girare!!!

grace ha detto...

Ciao! sono capitata su "La piccola casa" per "caso", cercando una ricetta. E questa dei nodini con radicchio è stata un vero successo. Mi sa che tornerò spesso, ho girato un po' e mi sono sentita molto a mio agio. saranno le origini liguri... ;-)
Grazie e a presto!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis