25 nov 2007

Il cocktail del sabato: la ricetta del Bellini drink

Questo sabato mattina ho deciso di continuare con la famiglia degli sparkling ovvero con i cocktail a base di vino frizzante, in particolare mi son dedicato al Bellini.

Si tratta di un aperitivo inventato in quel di Venezia da Antonio Cipriani e si può immaginare che sia stata una variante estiva dello spritz.

L'ideale sarebbe prepararlo con delle ottime pesche frullate sul momento, ma ad ogni modo va bene anche un buon succo di pesca, io per comodità normalmente uso proprio questo.

E' un aperitivo poco alcolico e molto profumato, adatto quindi per apertura dei pasti o come aperitivo da "cerimonia".

La ricetta originale prevede l'uso dello champagne ma anche un ottimo metodo classico va bene, probabilmente si può usare anche un prosecco, ma deve essere veramente buono.

Ecco quindi la ricetta per preparare un ottimo e fresco Bellini

Ingredienti

7/10 di Champagne o spumante metodo classico ben freddo
3/10 di succo di pesche

Versare il succo di pesca e lo champagne in una flute o in un calice quindi mescolare delicatamente

Prosit a tutte e tutti!

Se vi interessano altri cocktail a questo link tutti quelli che ho postato finora.

Technorati Tags: , , , , ,

10 commenti:

anna ha detto...

Questo Bellini e il Mimosa precedente sono ottimi...lo so anche se, da astemia, mi limito a qualche assaggio!
Ciao.

iomilanese ha detto...

ciao Max,sempre gradevolissimo: una precisazione Cipriani di nome Giuseppe è anche l'autore del carpaccio, cioè la carte cruda sottilissima condita con la salsa cocktail chiamata da lui salsa universale, rosa come la tonalità dominante nella pittura di Vittore Carpaccio in quel momento (1950)in mostra a Venezia. La pesca del Bellini( da mostra di Giovanni Bellini nel 1948) originale addirittura andrebbe passata al setaccio, non frullata perché non perda in compattezza. Scusami.

max - la piccola casa ha detto...

x anna: grazie, effettivamente sono aperitivi che possono essere assaggiati anche da un astemio

x iomilanese: grazie delle precisazioni! appena posso correggo il post.

nightfairy ha detto...

Ottimo anche questo!grazie per tutte queste belle ricettine..Buon inizio settimana!

roberta82 ha detto...

Nuono e leggero....sicuramente meno forte dello Spritz.
^___^

roberta82 ha detto...

Nuono e leggero....sicuramente meno forte dello Spritz.
^___^

isabilla ha detto...

è il mio drink/aperitivo preferito,
ed è verissimo, la pesca dev'essere passta al setaccio, e dovebbe essere pesca bianca, infatti il bellini è di un colore rosato chiaro (dovuto alla arte rossa dell'interno delle pesce bianche)
e..non ci va lo Champagne, ma il prosecco ;-)
l'ho assaggiato un anno fa, proprio dal vero cipriani, all'Harry's dolci di venezia, e non posso più scordarlo!

Leo ha detto...

Le pesche (bianche) vanno tagliate a pezzetti e schiacciate a mano (magari con guanti in lattice) nel cinoise (un imbuto "speciale" usato nella cucina professionale)o più semplicemente in un colino. Quindi il colore "rosa" è dato dalle bucce delle pesche stesse. Drink fantastico, ma stagionale. Personalmente, preferisco non servire il Bellini con succo di pesca confezionato perchè il drink è tutta un'altra cosa rispetto all'originale. Saluti, Leo

Piero ha detto...

ottimo cocktail, e devo dire che tutta la tua galleria di cocktail è veramente interessante, complimenti un blog veramente interesante!

PS forza grande e mitico genoa!

Piero

Anonimo ha detto...

pesche bianche di volpedo(pesche da vigna)e prosecco di valdobbiadene (m. champenois)un amplesso.paul

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis