6 set 2007

La ricetta del Bagnun di acciughe di Riva Trigoso, l'ottimo piatto dei pescatori liguri a base di acciughe (alici), pomodori e gallette di pane

A levante di Genova oltre con Sestri Levante si trova Riva Trigoso. Si tratta di un antico borgo di pescatori a cui sono legati molti miei ricordi di pischello adolescente, mi ricordo ancora come fosse ieri quando saltellavo per lea spiaggia, e mi ricordo ancora quando a fine luglio si andava alla bella sagra del Bagnun.

Cosa è il Bagnun a questo punto è la domanda d’obbligo. Il Bagnun era tipico della marineria Ligure, molto diffuso sui pescherecci e sui leudi, è un piatto considerato povero nato nel 800’ in pratica una densa zuppa a base di acciughe, pomodoro, pane e olio. Gli ingredienti utilizzati lo rendono un ottimo piatto dal punto di vista nutrizionale, le acciughe con i loro omega 3, l’olio di oliva, i pomodori con il loro licopene, insomma un vero piatto della salute.

È un po’ di anni che non vado alla sagra del Bagnun, ma avendo visto delle belle acciughe alcuni giorni fa, ho subito di prepararlo e farlo assaggiare alla fra (che ha molto gradito), ed ecco così la ricetta quasi originale del bagnun.

E te liùk che ne pensi la ricetta va bene?

Ingredienti per due persone:

500 gr di acciughe (alici) fresche.
Mezza cipolla
Uno spicchio d’aglio
300 gr Polpa di pomodoro
Olio extra vergine di oliva
Gallette di pane (in mancanza pane secco o tostato)
Mezzo bicchiere di vino bianco della riviera di levante
sale

Pulire le acciughe eliminando testa, lisca e metterle da parte Tritare le cipolle, versare due o tre cucchiai d’olio in una piccola padella e farci imbiondire l’aglio quindi eliminarlo, versarci le cipolle e farle andare un po’ sinché non si imbiondiscono, aggiungere quindi le acciughe pulite e la polpa di pomodoro e una presa di sale, versare quindi il bicchiere di vino bianco. Far andare per 5 o 6 minuti a fuoco moderato. Spezzare le gallette di pane e sistemarle al centro di due piatti, versarci quindi sopra la zuppa di acciughe e pomodoro ancora bella calda.

Eccovi pronto un ottimo piatto di Bagnun.

Technorati Tags: , , , , ,

12 commenti:

adina ha detto...

interessante questo post! ..e cosa aspetti a tornare alla sagra del bagnun? è vero, negli anni le cose che si facevano da piccoli è meglio mantenerle come ricordo, sennò perdono sapore, però..

Liùk ha detto...

sai com'è ognuno ha la sua versione e io sono piuttosto d'accordo.. e reputo slow food in questo senso un pò dei talebani:) proteggere si ma ingabbiare no!
cmq premesso che il pesce non mi piace:) ti do in consiglio per la galletta Antico Panificio Gianelli.. buste trasparenti scritta in blu è il mio gallettifico di fiducia

iomilanese-laura ha detto...

ho scoperto che il mio amico gregorio (quello che vende i crox a mi)ha anche un sito, eccolo www.focaccerie genovesi.it. e vale proprio la pena di andarlo a trovare! Se mi viene in mente qualche altro posto sfizioso te lo dirò..Anche a me dispiace per pavarotti e per la sua musica che mi ha accompagnato spesso mentre studuavo. W il bagnun e i ricordi!

lefrancbuveur ha detto...

devo proprio preparare questa ricetta, semplice e buona. amo i piatti semplici!

Excalibur ha detto...

Sembra semplice anche per chi come me il pesce non lo sa cucinare ;)Buone le alici!

max - la piccola casa ha detto...

x adina:prima o poi sicuramente ci torno anche se sicuramente sarà diverso come giustamente dici..

grazie per l'indicazione del panificio, lo cercherò sicuramente.

x iomilanese: grazie per il link, hai anche l'indirizzo del negozio del tuo amico? Io sarò a Milano tra qualche giorno, e un salto vorrei farcelo.

x lefrancbuver: si è molto semplice ma anche molto saporita, e poi spesso i piatti semplici son quelli con sapori più definiti.

x excalibur: è molto semplice e doveva esserlo, e anche molto semplice da preparare.

k ha detto...

W le acciughe in tutte le salse.
Mai stata alla sagra del Bagnun, ma questa ricetta mia madre la faceva spesso! Buoona :)

lefrancbuveur ha detto...

quest'estate ho mangiato un piatto francese chiamato anchoiade.
penso che i liguri lo conoscano: salsian di acciughe nella quale intingere ortaggi crudi o quasi (pomodori, carciofi, sedano, funghi, carote, ecc.): buonissima!

ghospel ha detto...

x lefrancbuveur, quella che hai descritto è la bagnacauda piatto tipico piemontese, confermo un vero trionfo di sapori, il massimo lo si raggiunge con i peperoni arrostiti e i topinambur da unira alla salsa di acciughe

Anonimo ha detto...

Riva è bellissima e domani ci porto le mie vecchie amiche di liceo per la sagra del bagnun! Peccato però per le povere acciughine che settimana scorsa guardavo con la maschera nello splendido mare di Riva! Infatti è un punto della Liguria pienissimo di questo bel pesce azzurro.

Marina Parmigiani ha detto...

Da ligure che sono, la tua ricetta è veramente unica e speciale! Proverò a farla. Complimenti e grazie!!

Massimiliano Fattorini ha detto...

Grazie Marina e mi raccomando se la provi fammi poi sapere le tue impressioni!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis