26 giu 2007

Quaglie farcite al timo


Questo mese allegato a Sale & Pepe c'era l'ottimo libro In tavola appena colti di Marianne Paquin, un libercolo molto interessante con molte ricette a base di erbe, frutta e verdure fresche. La seconda ricetta del libro è quella sulle quaglie farcite al timo, visto che ne avevo giusto 4 in freezer ed è in corso il mese svuota freezer mi son subito riproposto di prepararle, così ieri le abbiamo scongelate e alla sera le ho preparate.

La ricetta è molto semplice e piuttosto veloce, in totale una mezz'oretta. Ho preferito aumentare le quaglie a persona in quanto una era un po' pochetta... inoltre ho utilizzato della pancetta affumicata al posto del lardo, ho pensato che sarebbe stata un po' più gustosa e leggermente meno grassa.

La fra è passata dal "ma io non so se le mangio...." al "buone, veramente buone". In effetti il risultato è stato ottimo, anche le taccole ancora belle sode ben si son sposate con il gusto delle quaglie e il profumo di timo.

Una ricetta che consiglio a tutti e tutte.

Ingredienti (x 2 persone)
4 quaglie pronte da cuocere
rametti di timo
8 fette di pancetta affumicata
250 g di taccole
4 cucchiai di olio di oliva extravergine
sale & pepe

Lavate il timo, asciugatelo e staccategli le piccole foglie. Spennelate le quaglie con l'olio d'oliva extravergine sia all'interno che all'esterno, farcirle quindi con le foglie di timo. Quindi salarle, peparle e disporre tutto intorno due fette di pacetta per ogni quaglia (se erano aperte come le mie chiuderle con un po' di spago da cucina). Mettere in forno caldo a 180 gradi per circa 20 minuti.
Nel frattempo lessare in acqua salata taccole spuntate per circa 4 minuti. Scolarle e distribuirle nei piatti.
Disporre le quaglie sopra le taccole e irrorare il tutto con il fondo di cottura. Mangiare subito e buon appetito!

Aggiormento agostano ... ho visto che in molti hanno tradotto la pagina con google, quindi per rendervi più semplice la vita aggiungo direttamente la traduzione, anche se non mi sembra che sia molto precisa ...

Quails farcite to the thymus

This attached month to Knows them & Pepper was the optimal book In table hardly picked of Marianne Paquin, libercolo a a lot interesting with many prescriptions made up of grass, yields and fresh verdure. The second prescription of the book is that one on the quails farcite to the thymus, inasmuch as I had just 4 in freezer and is in course the month empties freezer son endured to me riproposto to prepare them, therefore yesterday has scongelate them and for the evening I have prepared to them.
The prescription is much simple and rather fast one, in total one half scant hour. I have preferred to increase to the quails to person in how much one was little pochetta… moreover I have used of the bacon filled with smoke to the place of the lardo, have thought that it would have been a little more gustosa and leggermente little fat person.
Between it is last from “but I do not know if I eat to them….” to “good, truly good ones”. In effects the result has been optimal, also the hard still beautiful taccole very son married with the taste of the quails and the scent of thymus.
One prescription that council to all and all.

Ingredients (x 2 persons)
4 ready quails to cook
rametti of thymus
8 slices of filled with smoke bacon
250 g of taccole
4 olive oil spoons extravergine
saly & pepper

Washed the thymus, dries it and staccategli the small leaves to you. Spennelate the quails with the olive oil extravergine is inside that outside, farcir them therefore with the thymus leaves. Therefore salarle, peparle and to decide all around two slices of pacetta for every quail (if they were opened like mine to close them with a little spago from kitchen). To put in warm furnace to 180 degrees for approximately 20 minuteren.
Meantime to lessare in salata water taccole dulled for approximately 4 minuteren. To drain them and to distribute them in the plates.To arrange the quails over the taccole and to irrorare all with the baking bottom. To eat endured and good appetite!

Technorati Tags: , , , , ,

6 commenti:

Roxy ha detto...

la proverò senz'altro...hio giusto due quaglie in congelatore (le faccio solo per mio marito perchè a me non piacciono)....baci

Giovanna ha detto...

ho comprati oggi sale e pepe con il libricino di cui parli... molto interessante.. ci sono anche degli oli aromatizzati che voglio provare. Te l'ho detto che ho fatto il tuo aceto al basilico? e anche qullo alle fragole di K, buonissimi entrambi: ci ho marinato le alici.

adina ha detto...

ehi, le quaglie! ne ho due in freezer.. forse dovrei pure io fare svuotafreezer! mi hai fatto sorridere quando hai usato questa espressione, che in effetti adotto pure io di tanto in tanto. a un corso di cucina fatto 3 anni fa mi avevano insegnato a pulirle..poveracce le quagliette.. buone però! :-)

max - la piccola casa ha detto...

x roxy: anche io le avevo nel congelatore, e provale anche la fra ha detto: non so se mi piacciono, poi invece non ne ha avanzato una bricciola.

x giovanna: ho visto anche io gli oli aromatizzati e anche io volevo provarli. son contento che l'aceto al basilico ti sia venuto bene! con le alici penso che sia perfetto.

x adina: svuotafreezer d'estate è un obbligo, altrimenti la brina che si forma va bene per organizzare i campionati di sci...

Alex e Mari ha detto...

Ciao Max, ho l'edizione tedesca del libro e lo trovo splendido ... una goduria per gli occhi oltre che per il palato! Ho fatto una ricetta anch'io ultimamente. Molto bello il tuo blog, complimenti :-)
Ciao, Alex

scrittricexcaso ha detto...

le proverò do sicuro...mio marite ne va pazzo...anche io dal libro invece di Aimo e Nadia ho provato a fare x cucinare un'olio aromatizzato con le erbe super...buona giornata

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis