10 apr 2007

Gamberi al vapore di tea, arancia e whisky

Ecco la ricetta per una antipasto di pesce semplice ma gustoso. L’idea mi è venuta guardando una trasmissione del gambero, preparavano dei gamberi al vapore di tea, e unendola virtualmente ad un piatto assaggiato ad Inverness, si trattava di alcuni molluschi conditi nel whisky, ho pensato che poteva cuocere i gamberi con un vapore di tea e whisky aggiungendo un po’ di arancia in modo da rendere più fresco e fruttato il tutto.

Come Scotch Whisky ho usato del Laguvulin per la sua forte nota di torba, ma nulla vieta di usare e provare altri tipi di Scotch.

La preparazione è semplice, se non avete un cestello per il vapore potete usare un colino appoggiato su una pentola e coprirlo con della stagnola.

Il piatto è molto delicato, e va bene come “primo antipasto” i gamberi migliori sono ovviamente quelli freschi e di taglia abbastanza grande.


Ingredienti (x 2 persone)

10 gamberi grossi freschi (van bene quelli di Santa Margherita Ligure)

1 cucchiaino di Tea (io ho usato il tipo Darjeeling per il suo aroma)

Metà arancia

1 bicchierino di whisky (io usato il Lagavulin per la nota torbata)


Pulire i gamberi lasciando attaccata solo la parte terminale della coda.

In una pentola versare alcune dita d’acqua (se la vostra sa troppo di cloro è meglio usare quella della bottiglia), spremervi dentro la mezza arancia e versarci il cucchiaino di tea e il bicchierino di whisky, accendere il fuoco e portare a ebollizione.

Quando il vapore incomincerà ad uscire sistemarci sopra il cestello per la cottura a vapore con all’interno i gamberi. Coprire e far cuocere per alcuni minuti. (da 3 a 5 dipende dai propri gusti).

Servire in un piatto e mangiare immediatamente.

Buon appetito con questa ricetta semplice e veloce.


Technorati Tags: , , , , ,

7 commenti:

ape ha detto...

proverò..
per ora buona giornata.

k ha detto...

Ma che bei gamberi! Mi verrebbe solo da dire che ci vorrebbe una salsetta per accompagnarli, che non riesco ad immaginare ma che non dovrebbe essere troppo invadente...
cmq mi hai fatto venire fame!

flat eric ha detto...

A me il Lagavulin liscio, grazie, magari con una goccia d'acqua!
;-]

pOpale ha detto...

La foto e la ricetta sono davvero alletanti e poi un pò di pesce dopo tutte queste giornate di menù di terra ci vuole proprio ;)
Buona serata

max - la piccola casa ha detto...

x ape: buona prova e buona settimana.
x k: ma secondo una salsina li coprirebbe troppo. provali così da soli al limite accompagnali con un vino fruttato tipo Gewutztraminer
x flat eric: allora non sono l'unica che adora gli scotch torbati... e a ben ragione una gocca d'acqua per degustarlo meglio.
x popale: si è vero un po' di pesciolini dopo le abboffate di questi giorni ci volevano... e fatti così son veraemente leggeri. Buona serata anche a te!

Giovanna ha detto...

bellissima questa ricetta e anche quella del caffe macchiato, o cappuccino di nero di seppia. Sono entrambe molto originali, complimenti

marinella ha detto...

Devono essere veramente buoni, li proverò, l'aroma di torba è molto evidente? volendo farci una salsina, io ci vedrei una leggerissima vinaigrette all'arancia, in modo da non coprire l'aroma dei gamberetti ed esaltare il profumo dell'arancia di cottura! Comunque i gamberi appena scottati sono buoni anche senza niente!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis