24 ott 2006

Ma voi che riviste di cucina leggete?

Questa volta un post veloce veloce, nel senso di poche righe...

E' un po' di giorni che mi balena in mente questo pensiero: cosa leggono le altre e gli altri?

Leggete solo blog oppure anche riviste? Cercate avidamente ricette oppure siete baciate/i dalla dea della creatività?

Ad esempio io e la Fra oltre tutti i blog della galassia leggiamo regolarmente sale&pepe (ma perché non hanno un sito web?) e il gambero rosso, poi ogni tanto la cucina italiana, cucina & vini, e una incredibile pletora di riviste che pubblicano ricette, senza considerare tutti i libri di cucina che riempiono in maniera invereconda la sala...

E voi? Solo estro creativo oppure ispirazione in qualche rivista? Naif oppure avete seguito qualche corso (Io naif - beh mio padre lavorava come chef in un importante ristorante di Genova... mentre la Fra ha seguito i corsi di "chef per caso)?

E voi?

Technorati Tags:, , , ,

6 commenti:

Francesco ha detto...

Io non leggo riviste di cucina. Pero' seguo volentieri i blog correlati. Ho provato qualche volta a leggere, soprattutto per la parte vino ma mi sono sempre sentito un po' preso per i fondelli da certe descrizioni.

f.

max ha detto...

beh effettivamente hai ragione: anche io provo a leggere per la parte vino (lo adoro) e molte volte mi sento preso per il dfsdfsdfdsf beh e' chiaro cosa intendo... mi spiego e' possibile che ci siano persone che sentono miglioni di profumi e sentori? io ci= ho provato, riconosco effetivamente alcuni sentori ma vorrei capire: cosa vuol dire "profumo minerale'? da piccolo facevo la raccola dei minerali ma non hanno profumo!!! oppure: "lontani sentori di frutta rossa" ora esisteranno migliaia di furtti rossi nel mondo: la cilegia, il lichis (o come belin si chiama), il lampone, la papapaio ha polpa rossa, il caco e quasi rosso.... quale di questo frutto e' lontano sentore?

max

alemu ha detto...

io adoro tutti i blog nel mio blogroll (e qualcuno in più!!), se me ne mancano è perchè non li conosco bene.. in più trovo molto bello il forum de La Cucina Italiana, come anche la rivista di cui però non sono un'habituée. diciamo che sono affezionata al numero di natale per lo splendido speciale allegato. poi sale e pepe, ma anche questo è saltuario (ho preso quello con l'allegato conserve, una meraviglia). gambero rosso confesso di trovarlo un po'incasinato nella grafica e nelle ricette. mi è capitato in mano un vecchio numero e l'ho risfogliato proprio qualche giorno fa. mi rimangio tutto se nel frattempo l'hanno migliorato!

Francesco ha detto...

Qualche tempo fa ho incontrato una persona che e' in grado di distinguere su quale sponda dell'Adige vengono prodotti certi vini. Pero' ci sono situazioni particolari per cui effettivamente l'ambiente cambia non pochissimo e mi ha dimostrato che annusando i terreni certi profumi si possono sentire. Sono rimasto a bocca aperta. Non ne conosco altri ed ha saputo spiegarmi cosa, perche' e "percome" cerca.

Sto "allenando" per gioco mio figlio a riconoscere gli odori e qualche tempo fa mi ha fatto scoprire un po' di kiwi in un gewurtztraminer che avevo comprato alla cantina sociale di Tramin. Pensandoci e' giusto: un sacco di meleti e qualche kiwi in zona! Insomma, ci sta che si trovino certi profumi e bisogna saperli cercare (io non sono bravo per questo ;)) ma quando le descrizioni diventano complesse, barocche e mirate piu' a stupire che a descrivere allora non gioco piu'. Hai presente un buon nebbiolo? non si diventera' mica pazzi a descriverlo no? mi ricordo un erbaluce di caluso su cui qualcuno aveva scritto una specie di poema...

ma sono prevenuto, probabilmente ;)

ciao, f.

Anonimo ha detto...

Io invece leggo CUCINA MODERNA, la rivista dove scrive ANNA MORONI, la signora della prova del cuoco che cucina da DIO!!!!
Trovo che sia èerfetta perchè ci sono ricette semplici e realizzabili...non super pesanti con uovo panna latte ecc!
Roba che si può mangiare tranquillamente ogni giorno!
Ciao!

Gloricetta ha detto...

La Cucina Italiana è per me la rivista più attendibile per quanto riguarda pesi e misure. Le descrizioni sono particolareggiate e le preparazioni mai scontate. Da poco è cambiata la direzione della redazione e si sono visti un pò di cambiamenti d'impostazione.Forse è stata un pò svecchiata nella grafica ecc...ma non vorrei che perdesse la sua impronta per uniformarsi alle tante rivistucole di cucina che affollano le edicole. Sale&Pepe è una rivista gradevole,a volte la compro, ma non mi ispira mai abbastanza per provare anche una sola ricetta pubblicata.
Poi ci sono gli acquisti occasionali spinti da un impulso emozionale dato dalla foto di copertina. Leggo moltissimo di cucina, libri, riviste, blog, enciclopedie, siti ecc...ma l'ispirazione ha volte è un sommarsi di letture, consigli e stati d'animo.Se penso alle case di noi food blogger, le immagino con pile di riviste e libri di cucina in ogni angolo...come succede a casa mia. Glò (scusa, ti ho lasciato un commento più lungo del post)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis