07 mag 2013

La ricetta per una pasta semplice, veloce e gustosa: Tortiglioni giganti con topinambur, pancetta affumicata e santoreggia


Lo scorso week end ho preso dei topinambur per usarli in una ricetta con le triglie che preparo spesso, come sempre mi accade non gestisco bene le dosi … e ne compro un bel po’ di più, è che hanno pochissimo scarto e poi non pesando molto si sbaglia facilmente … così visto che avevo il frigo invaso dai topinambur ho pensato di utilizzarli per una gustosa pasta d’altronde era un po’ che volevo preparare i tortiglioni giganti …  Ho optato quindi per un sugo cosiddetto bianco, ovvero senza pomodoro, preparando una semplice ma gustosa ricetta a base di pancetta affumicata a cubetti croccante, topinambur e profumando il tutto con della santoreggia .

La ricetta è davvero velocissima da preparare, tanto facile quando gustosa,  un sugo che si prepara mentre la pasta cuoce e che rende davvero deliziosi questi tortiglioni giganti.

Ecco quindi come cucinare in un batter d’occhio questi ottimi tortiglioni giganti con topinambur, pancetta affumicata e santoreggia.

Ingredienti per due persone:

160 grammi di tortiglioni giganti
una vaschetta di pancetta affumicata a cubetti
50 grammi di topinambur
alcuni rametti di santoreggia fresca (fatevi un'orterazzo!!!)
olio evo
sale e pepe nero



Mettere sul  fuoco l’acqua, quando sta per bollire salarla e cucinarci la pasta secondo i tempi  di cottura indicati, lasciandola al dente. Nel frattempo pelare con un pela patate un topinambur e tagliarlo a chips.  Staccare un po’ di foglie da qualche rametto di santoreggia e tritarle. Versare un filo d’olio in una padella antiaderente quindi far dorare i cubetti di pancetta per un minuto, aggiungere i chips di topinambur, un mestolino di acqua di cottura della pasta , la santoreggia e far svaporare. Quando pronti scolare i tortiglioni giganti e trasferirli in padella, far saltare quindi per un minuto.

Servire al centro del piatto, a piacere aggiungere una grattata di pepe e un filo d’olio extra vergine di oliva quindi decorare con qualche rametto di santoreggia fresca.

Buona appetito a tutte e tutti con questa semplice ma ottima pasta.

5 commenti:

consuelo tognetti ha detto...

Mai provato il topinanbur nella pasta..e dopo la tua proposta mi sa proprio che devo rimediare :-P
Complimenti, proprio originale!
la zia Consu

Massimiliano Fattorini ha detto...

Grazie Consuelo, provalo e vedrai che intessante, io lo uso spesso anche a carpaccio con pesci e cotto.

raffy ha detto...

davvero un ottimo primo piatto, complimenti!

Massimiliano Fattorini ha detto...

grazie Raffy !!

Maurizio das ha detto...

mhmhmhm deve essere proprio buono!!! da provare assolutamente :) un follower per te.. e se puoi ricambiare passa dal mio blog http://allforyoututtoperte.blogspot.it/ ciau

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis