20 dic 2011

La ricetta per la cena della vigilia di Natale: Riso nero integrale Venere con seppioline, pomodorini, emulsione di olio al basilico e galanga


Era un bel po' di tempo che volevo preparare il riso nero venere, avevo già in mente anche l'abbinamento con le seppioline ma non mi mettevo mai li a preparalo, finalmente il grande giorno è arrivato grazie all'elaborazione del menu della vigilia. Visto che per il pranzo di Natale farò della pasta ripiena per la vigilia ho optato per il riso, e volendo presentare qualcosa di buono, bello e particolare ho pensato che era finalmente giunto il momento del riso nero venere. Restava solo di pensare alla ricetta definitiva e provarla una sera prima della cena della Vigilia. Detto fatto mi son messo li e ho incominciato ad aggiungere e levare ingredienti nella mente per esaltare al meglio il sapore intrinseco del riso nero, innanzi tutto le seppioline, che ho cotto a parte su una padella, poi per unire il tutto ho optato per un po' di cubetto di pomodorini a crudo, in modo che conservassero la loro acidità; ho quindi condito il tutto con un'emulsione di olio e basilico e per finire un tocco di speziato con un po' di galanga (alpina officinarium), un'ottima spezia, non molto conosciuta, ottenuta dal rizoma della pianta, ha ottime proprietà salutari simili allo zenzero e un profumo che ricorda un po' la cannella e la noce moscata, per secoli è stata venduta in tutt'europa come potente afrodisiaco...

La ricetta a questo punto era pronta mi son quindi messo sotto e ho preparato il tutto, non restava che la prova assaggio: superata a pieni voti!  l'ottimo riso nero ha dato veramente il meglio di se, gustoso e croccante nonostante la lunga cottura! un piatto che son sicuro farà un figurone nella cena della vigilia di Natale (scusate l'immodestia). Anche la piccola Ginevra ha apprezzato particolarmente questo riso e ha fatto "scarpetta"  del sughetto rimasto utilizzando un po' del riso non ancora condito.

Ecco quindi come preparare questo ottimo riso venere con seppioline, pomodoro, olio al basilico e galanga

Ingredienti per due persone:

200 grammi di riso nero venere
300 grammi di seppioline pulite
5 pomodori ciliegini
Olio extra vergine di oliva
Alcune foglie di basilico
Sale grosso e fino
Galanga

Sciacquare il riso e farlo cuocere in acqua bollente e salata per circa 40 minuti. Nel frattempo Tritare con un coltello di ceramica le foglie di basilico lavate ed emulsionarle con alcuni cucchiai di olio evo quindi mettere da parte. Tagliare i pomodorini a cubetti e metterli da parte. Levare 6 seppioline e metterle da parte quindi tagliare a pezzettini le rimanenti, Far quindi andare in una padella leggermente unta le seppie (sia quelle intere che quelle a pezzetti) a fiamma vivace per alcuni minuti, salare a piacere e terminare la cottura per un altro minuti, coprire con il coperchio e lasciare riposare.  Scolare il riso e trasferirlo un una boulle, quindi aggiungere le seppie a pezzetti, i pomodori e un po' di galanga condire il tutto. Servire al centro del piatto aiutandosi con un coppapasta quindi sistemare due o tre seppioline sopra il cilindro di riso, condire con poca emulsione di olio al basilico. Decorare tutto intorno con un filo di olio al basilico e un po' di galanga in modo da condire il riso via via che lo si mangia.


Buon appetito a tutte e tutti e buona preparazione della cena della vigilia di Natale, e voi che ricette fate per le feste?



10 commenti:

Mary ha detto...

Un bellissimo piatto chic , buone feste!

Federica ha detto...

un piatto veramente stupendo!!!approfitto per farti tanti auguri di buone feste a te e a tutta la tua famiglia!baci!

Nani e Lolly ha detto...

Caro Max, stupendo piatto! Sono tre giorni che per una dieta mangio il riso venere ma solo con un po' di pomodoro... Il tuo mi far venire fame! Delizioso! Ne approfitto per farti gli auguri di Buon Natale da parte nostra! Nani

Acquolina ha detto...

dev'essere buonissimo! mi piace il riso nero, è così aromatico.
Quella spezia per me è nuova, mi hai incuriosito :-)
ciao!

Stefania ha detto...

sulla bontà non si discute, le tue preparazioni sono sempre eccellenti. Sulla scenografia...cavolo...da rimanere a bocca aperta; è molto coreografico il tuo riso con quel contratso chiaro/scuro. complimenti

max - la piccola casa ha detto...

x mary: grazie! Buone feste anche a te!

x federica: grazie! tanti augui a te!!

x nani e lolly: provalo non dovrebbe neanche essere troppo calorico, basta andarci piano col l'olio. Buonissime feste anche a voi!!

x acquolina: se trovi la galanga provala, è poco conosciuta ma davvero interessante

z stefania: grazie!!!!!!

Margot ha detto...

Wow, un riso davvero d'effetto, degno delle feste!

Rita & Mimmo ha detto...

In effetti una insalata calda! Complimenti, con ingredienti simili son sicuro che tu possa fare di più

Jul e Mo ha detto...

Bellissimo! ^^ Io ho sempre avuto un timore reverenziale verso quel riso e il selvatico, avendo timore di 'rovinarli' ho provato solo quest'ultimo... ma il tuo piatto mi ha fatto tornar la voglia di buttarmi alla carica ^^
Ciao!!!

Elena ha detto...

Mamma che sei bravo, complimenti!!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis