10 mag 2008

Il cocktail del sabato: la ricetta del drink la piccola casa


Negli ultimi mesi la fra per ovvi motivi la Fra non può bere sostanza alcoliche, quindi neanche aperitivi a base alcolica, nelle ultime settimane quindi non ha potuto assaggiare i vari aperitivi che ho preparato. Questo sabato pertanto ho deciso di optare per un drink analcolico, anzi per la precisione per un drink "salutare" ho quindi cercato di inventarne uno che potesse piacere anche a lei e alla piccola Ginevra che porta in pancia; è nato così questo la piccola casa drink, un aperitivo analcolico, da gusto fruttato e tropicale, con richiami agrumati, e con la capacità idratante del cetriolo, quindi un cocktail che può andare anche bene per la festa di laurea di Sabrina, magari presentato in una grossa boulle con l'aggiunta di pezzi di ananas e mango.
La preparazione è molto semplice e nel caso non trovaste il mango potete sostituirlo con delle pesche anche se il risultato non sarà lo stesso.
Dato che ci sono vorrei lanciare una piccola richiesta, mi trovate un nome per questo cocktail, un nome che ne rappresenti il profumo e il gusto, sceglietelo voi, chiedetelo a chi volete, fate anche dei posti nei vostri blog in merito, ma se riuscite a inventarmi un nome che non sia banale come lapiccolacasa drink mi fate un gran piacere, per il nome più "votato" e quindi il suo ideatore posso organizzare un invito a cena nella piccola casa, ovviamente passato il ciclone "nascita Ginevra".
Ecco quindi la ricetta per preparare questo ottimo e profumato cocktail analcolico per ora chiamato la piccola casa drink.:
Ingredienti per due dosi
une lime
un mango
mezzo ananas pulito
mezzo cetriolo
alcuni cubetti di ghiaccio
Sbucciare il mango ed eliminare la mandorla centrale (si chiama così o come?), spremere il lime e pulire il mezzo ananas quindi versare tutti gli ingredienti ottenuti nel bicchiere del frullatore compreso i cubetti di ghiaccio, quindi frullare per un minuto, versare in un bicchiere da long drink e buon aperitivo salutare da tutta la piccola casa.

Se vi interessano altri cocktail a questo link tutti quelli che ho postato finora.

5 commenti:

iomilanese-laura ha detto...

vabbè sarà banalissimo ma se lo chiamassimo proprio Ginevra? In fondo la piccolina abituata a nasellini al vapore e gronghi profumati, paste con sughi insoliti ecc ecc ecc,tra un po' si dovrà limitare al latte della fra.indispensabile ma vuoi mettere con la farinata di qualche giorno fa? E voi dovrete convincerla! magari se le spiegate che le avete dedicato un cocktail profumato e colorato... ce la fate.ciaaaaaaaaao

unika ha detto...

bella la ricetta del tuo cocktail...buona domenica
Annamaria

elisabetta ha detto...

Mi sono ricavata 5 minuti per scorrere i precedenti post dedicati ai cocktails... c'è solo l'imbarazzo della scelta... ;D
da dove comincio???

anna righeblu ha detto...

Bravo, questo posso berlo tranquillamente...sembra facile e ha un colore magnifico!
Il nome? Lo chiamerei "easy-drink"
Ciao Max, un saluto a Fra

Nicolò Moscatelli ha detto...

Quanti nomi posso suggerire per partecipare al concorso? Per il momento mi viene in mente Rinascita, con doppia allusione a Ginevra che aspetta di venire al mondo ed al potere corroborante dell'analcolico agrumato. In ogni caso, congratulazione per tutto. Per uno studente fuorisede non è facile imitarla ai fornelli, ma mi basta leggere le sue ricette per sentirmi meglio.

(nicolo.moscatelli chiocciola hotmail.it)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis