5 mar 2008

Detto fatto ecco le bietole in sfoglia ovvero la ricetta del tortino di bietole per il virtual picnic di semplicemente insieme

Alcuni giorni or sono Cannelle di Semplicemente insieme mi ha, lanciato l'invito a preparare una ricetta per un picnic virtuale.

Ho pensato cosa potrei portare in picnic virtuale? La risposta ieri sera è stata semplice, prepariamo una sfoglia di bietole, il classico tortino di bietole tipico nel genovese.

La preparazione è semplice, e per semplificarla ulteriormente ho utilizzato della pasta sfoglia pronta, il gusto delicato è impreziosito dalla presenza dei funghi porcini secchi, che sono un ottimo esaltatore di gusto per questo tipo di preparazione, provateli anche in altri tortini di verdure, ad esempio di carciofi.

Ecco quindi il piccolo contributo della piccola casa, che in questi giorni si sta preparando al grande evento, visto che a breve gli abitanti passeranno da due a tre :-)

Ingredienti

1 Kg. di bietole
un rotolo di pasta sfoglia pronta
2 uova medie
200 gr di ricotta
1 cipolla
Due cucchiai di funghi secchi
50 gr di parmigiano grattugiato
Olio extra vergine di Oliva
Sale
Maggiorana

Mettere a bagno in n poca acqua i funghi per un’ora circa. Pulire e lavare le bietole eliminando la terra, strizzarle e tritale, quindi tritare anche la cipolla (ovviamente dopo averla sbucciata), farla andare in padella insieme alle bietole con un filo d’olio di oliva, tritare in funghi ammollati ed aggiungerli al trito in cottura. Quando saranno cotte e raffreddate unire le uova , la ricotta , il parmigiano, la maggiorana, salare quindi rimescolare amalgamando il tutto per bene .

Adagiare un in foglio di carta da forno in una tortiera (eviterà che si attacchi la torta), ungerla con un velo d'olio evo, quindi stendervi sopra un foglio di pasta sfoglia, in modo che i bordi escano leggermente dalla tortiera,riempire quindi la con la farcia, rigirare i bordi in modo che rientri di un cm circa . Infornare per 30 minuti circa a 180 gradi.

Technorati Tags: , , , , ,

14 commenti:

Liùk ha detto...

e poi diciamolo siamo anche in periodo di torta pasqualina quindi molto azzeccato

Melina2811 ha detto...

Sto facendo un giro su blog che conosco e che non conosco, ciao da Maria

anna ha detto...

Non potevi scegliere di meglio per questo picnic, anche se solo virtuale! La copio, a noi piacciono molto le torte rustiche!
Godetevi questi momenti!!! :-)
Un saluto a Fra

salsadisapa ha detto...

ooooottimo questo! e buona l'idea dei porcini! ma soprattutto.... un sincero in bocca al lupo per lo splendido l'evento imminente.... :-)))))))))

Mirtilla ha detto...

ma quante cose buone in questo pic nic...peccato che e'virtuale!!;P

Melina2811 ha detto...

interessanti queste ricette ciao da Maria

max - la piccola casa ha detto...

x liuk: hai ragione siamo nel periodo giusto per preparare un'ottima torta Pasqualina, mi ci devo mettere dietro!

x melina2811: grazie, se la prepari fammi sapere se ti è piaciuta.

x anna: grazie, effettivamente sono e saranno momenti unici!

x salsadisapa: grazie! dalle nostre arti i porcini secchi si mettono un po' ovunque come i pinoli, la cucina ligure, e in particolare quella genovese è una vera mari e monti.

x mirtilla: eh si peccato che è virtuale! vedendo certe ricette verrebbe la voglia di dare un morso allo schermo.

ziacassie ha detto...

le lascio qui la mia variante:
meta' e meta' bietole e spinaci, da passare nell'aglio al posto che la cipolla.
Solo 250 gr. di ricotta, due uova intere e un rosso (il bianco va tenuto per "lucidare" la crosta,
un fetta di mortadella tagliata grossa, aglio (anche nel ripieno), sale, maggiorana (tantissima), noce moscata.
Il procedimento e' lo stesso, solo che la pasta povera (quella per le torte genovesi e non la sfoglia) si deve fare in casa (si fa prestissimo, non va lavorata tanto).
farina, acqua, sale, un cucchiaio di olio esxtra vergine, un goccio di vino bianco.
si fanno due balette (una per coprire)
Per tirare la pasta basta un angolo del tavolo (sul quale si stende un pezzo di carta forno) e un piccolo mattarello (quello delle bambole).
Una volta tirata (facile, assicuro) si mette nella teglia bassa con tutta la carta. Si prende un altro pezzo di carta e si tira il coperchio.
Una volta tirata pure questa e riempito con l'impasto la prima sfoglia gia' sulla cartaforno e teglia, si posa sopra.
Il bordo si chiude col mattarello che chiude e taglia.
Si passa un po' di bianco dell'uovo che serve per dorare la nostra sfoglia che resterebbe bianca. Qualche grano di sale grosso e in forno.
Una variazione a quella che in genere viene fatta.
All'interno si possono aggiungere anche due rossi d'uovo.
la faccio spessissimo e ho pochissimo tempo per farla. La cosa piu' lunga e' la lavatura della verdura che si puo' evitare acquistando le buste gia' lavate.
Evitare assolutamente verdura surgelata. E' tutt'altra cosa.

martama' ha detto...

...qui nel campus universitario inglese dove sono ci diamo alla cucina coi miei compagni di piano... l'altro ieri abbiamo fatto le lasagne(pasta compresa), ieri la pizza, stasera la francese fa le crepes!!!! yuhuuuu!!!!!!!!!!!!

Taverna del Pavone ha detto...

mi piace molto il tuo blog!

Taverna del Pavone ha detto...

mi piace molto il tuo blog!

Morrigan ha detto...

Ma dai, Max, hai fatto una ricetta con le verdure? O___o
Stuzzicante anzichenò, pesciarolo che non sei altro! ^____^
Gnam

Ely ha detto...

mmmmmmmmmmmmmmmmm... buona buona buona l'ideale per un pic-nic!
buona serata Ely

Anonimo ha detto...

Ottima ricetta la provo stasera e addio alla dieta per una volta ! ^_^

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis