09 nov 2007

Stinco di maiale con erbe e bacche aromatiche al forno

Questa gustosa ricetta non è difficile ne elaborata ma solo un pop’ lunga nella preparazione, è anzi uno dei metodi più semplice per preparare lo stinco di maiale. Il tutto è nato dall’ultimo numero di Sale & Pepe, c’è per l’appunto una ricetta per degli stinchi di maiale, la fra gli ha visti e mi ha detto che lo avrebbe mangiato volentieri uno stinco, così per farla contenta ho comprato due bei stinchi di maiale e ho dopo varie ricerche ho elaborato questa ricetta.

Il risultato è stato veramente ottimo, gustoso e saporito, e il tipo di cottura ha permesso di mantenere i profumi delle erbe utilizzate. La cottura può sembrare lunga ma ci vuole tutta, l’importante è quando si bagna col vino bianco, usarne uno che arricchisca la ricetta, o per lo meno che non la deprima, evitate sempre i vari cartocci quando cucinate… Io ad esempio ho usato una falangina, ma un qualsiasi buon bianco dovrebbe andare bene (preferibilmente non troppo aromatico).

Ecco quindi al ricetta per preparare questi ottimi stinchi di maiale.

Ingredienti per due o tre persone

2 stinchi di maiale
Sale grosso
6 foglie di alloro (lauro)
un cucchiaio di foglie di rosmarino
Pepe nero in grani (mezzo cucchiaio)
Maggiorana (un cucchiaio)
Origano
Timo

Due sere prima di cucinare questo piatto occorre incominciare la marinata o (forse sarebbe meglio la salmistratura o come si dice? ), per prepararle tritate le foglie di alloro insieme ad un cucchiaio di timo, un cucchiaio di foglie di rosmarino ed ad un cucchiaio di maggiorana, quindi trasferite il trito in una bull e aggiungere due prese di sale grosso, mezzo cucchiaino di pepe nero intero, mezzo cucchiaio di bacche di ginepro, due cucchiai di olio e un cucchiaio di vino bianco, miscelare bene il tutto e con il composto ottenuto massaggiare per bene i due stinchi di maiale. Fasciarli quindi nella stagnola e lasciarli riposare in frigo per due notti.

Il giorno della preparazione sistemare in una teglia i due stinchi ed aggiungere un dito d’acqua, sigillare quindi la teglia con della stagnola. Accendere il forno e quando raggiunge i 180 gradi inserire la teglia e cucinare per un’ora. Passato il tempo eliminare l’acqua residua e la stagnola, girare gli stinchi, bagnare con vino bianco (generosamente), spolverare con origano e cucinare per un ‘altra mezzora.

Al termine della cottura (quindi un’ora e mezza) sistemare nei piatti facendo attenzione a non bruciarsi.

Buon appetito con questo piatto rustico e gustoso.

nota del 15/11

pork with herbs in the oven


Ho notato che spesso questa pagina è stata tradotta con transalte.google.com quindi per risparmiare tempo agli internauti aggiungo anche la versione translata ... di google. In realtà secondo me la diverte è un po' ridicola però eccola qua:

This tasty recipe is not difficult but it produced only a pop long in preparation, is indeed one of the easiest ways to prepare the Knuckle pork. The incident stems from the number of Salt & Pepper, is precisely for a recipe for the stinchi pork, among visas and has told me that he would gladly eaten a Knuckle, so I have to make it happy bought two beautiful stinchi pork and various research after I have prepared this recipe.

The result was really good, delicious and tasty, and the type of cooking allowed to keep scents of herbs used. The cooking may seem long but it takes the whole, the important thing is when you wet with white wine, use a recipe that enriched, or at least not the deprima, always avoided the various curlpapers when I cooked… instance, I used to a falangina, but any good white should be fine (preferably not too aromatic).

Hence the recipe for preparing these excellent stinchi pork.

Ingredients for two or three people

2 stinchi pork
Big Salt
6 bay leaves (Laurel)
A tablespoon rosemary leaves
Black Pepper in grains (half spoon)
Maggiorana (a tablespoon)
Oregano
Timo

Two evenings before cooking this dish we must begin the marinade or (perhaps it would be better salmistratura or as they say?), To prepare chopped bay leaves along with a tablespoon of thyme, a tablespoon rosemary leaves and a spoonful of marjoram, and then transferred the mixture in a bull and add salt taken two big half teaspoon whole black pepper, half tablespoon of juniper berries, two tablespoons of olive oil and a tablespoon of white wine, mix well with everything and the mixture received massage for good two stinchi pork. Fasciarli then in foil and allow to rest in refrigerator for two nights.

The day of preparation arrange in a baking dish the two stinchi and add an inch of water, then seal the pan with the foil. Accendere il forno e quando raggiunge i 180 gradi inserire la teglia e cucinare per un’ora. Turn on the oven and when it reaches 180 degrees put the pan and cook for one hourPast time eliminate the residual water and the foil, turn the stinchi, sprinkle with white wine (generously), sprinkle with oregano and cook for another half hour.

At the end of cooking (then an hour and a half) in place dishes being careful not to burn.

Enjoy your meal with this rustic and tasty dish.




Technorati Tags: , , , , ,

9 commenti:

La Francese ha detto...

scusa... mi sfugge il momento di unione tra marinatura e stinco:

lo stinco passa due giorni in frigo con la marinata o cosa?

grazie

max - la piccola casa ha detto...

si in pratica la marinata la massaggi per bene intorno allo stinco, poi fasci con la stagnola e lo lasci due giorni in frigo.

Gnocchetto al pomodoro ha detto...

Ciao..era da un sacco di tempo che non passavo da queste parti ;)))

anna ha detto...

Lo stinco è ottimo, proverò a seguire la tua ricetta. Buon fine settimana!

ilovemyloft ha detto...

Ciao! Il link al Blog Ilovemyloft non funziona... Deve essere scritto male l'indirizzo... Prova a controllare!
Grazie mille.

P.S. Ora mi stampo un po' di ricette... ;)

Adrenalina ha detto...

Questa ricetta me la segno per il convivente mangiatore di stinchi di maiale!!
Grazie!!

max - la piccola casa ha detto...

x gnocchetto: allora ben tornata!

x anna: grazie e buon inizio settimana!

x i love my loft: prova ora,c'era un punto di troppo.

x adrenalina: sono ottimi vedrai che sarà contento.

Anonimo ha detto...

Fatto domenica a pranzo... ottimo! Ma d'altra parte le vostre ricette mi intrigano sempre e quelle che ho testato - non mi hanno delusa :-)

Grazie
L

The Eggplant ha detto...

Sto morendo dal ridere per la traduzione automatica.
"Stinchi pork"- in inglese "stinky" vuol dire "puzzolente".

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis