2 set 2007

Il cocktail del sabato: la ricetta della Sangria

Questo sabato con gli ultimi scampoli estivo ho optato per un cocktail, aperitivo, drink, bevanda a tutto pasto che piace parecchio anche alla fra: la Sangria.

La sangria è una bevanda alcolica a base di vino, frutta e spezie tipica della Spagna ma ormai anche diffusa in tutto il mondo, in Catalunia ne viene preparata anche una versione chiara.

La sangria è un ottimo aperitivo per accompagnare serate con amici, si prepara facilmente e può essere conservata in frigo per un paio di giorni (non di più perché se no la frutta diviene troppo molla).

ecco quindi la ricetta per preparare un bel litro e mezzo di Sangria.

Ingredienti

1 bottiglia di vino rosso Tempranillo ( si può usare anche un buon vino rosso italiano tipo cannonau, nero d'avola, barbera, primitivo di manduria, aglianico)
2 stecche di cannella
1 baccello di vaniglia (io ne no preso un bel mazzo in Madagascar)
2 pesche gialle grandi e sode
1 arancio
1 limone non trattato
10 chiodi di garofano
1/2 bicchiere di Cointreau o Grand Marnier
1 bicchiere di succo d'arancio
4 cucchiai di zucchero
ghiaccio

Sbucciare le pesche, tagliare a pezzi e metterle nel recipiente da dove serviremo la sangria (deve poter contenere almeno un litro e mezzo), aggiungere i 4 cucchiai di zucchero e versare la bottiglia di vino rosso, aggiungere il bicchiere di aranciata e il mezzo bicchiere di cointrau, inserire nel liquidi le due stecche di cannella, eseguire un taglietto per tutta la lunghezza del bacillo di vaniglia e inserirlo nel liquido.

Spellare a vivo l'arancio, tagliarlo a pezzettini e metterlo nel liquido. Tagliare a metaè i limoni, conficcare nella buccia di in ognuno e metterli nel liquido, completare quindi con il ghiaccio portando a volume. Mescolare facendo sciogliere lo zucchero (eventualmente aggiungerne ancora un po' se vi sembra amara) e lasciare riposare un'oretta possibilmente in frigo.

Versare quindi nei bicchiere tramite un mestolo facendo si che ognuno, se ha piacere, abbia un po' di frutta rendendola una bevanda mangia e e bevi.

buona sangria a tutte e tutti in queste ultime giornate estive.

Se vi interessano altri cocktail a questo link tutti quelli che ho postato finora.


english version by google

cocktail sangria recipe

Ingredients

1 bottle of red wine Tempranillo (you can also use a good Italian red wine such cannonau, Nero d'Avola, Barbera, Primitivo di manduria, Aglianico)
2 cinnamon sticks
1 vanilla bean (I will not take a big bunch in Madagascar)
2 large peaches, firm
1 orange
1 untreated lemon
10 cloves
1 / 2 cup of Cointreau or Grand Marnier
1 glass of orange juice
4 tablespoons sugar
ice

Peel peaches, cut into pieces and put them in the container from where we serve sangria (must contain at least a liter and a half), add 4 tablespoons of sugar and pour the bottle of red wine, add a glass of orange juice and half glass of cointrau, put liquids in the two cinnamon sticks, make a small cut along the length of the bacillus of vanilla and put it in the liquid.

Strip live in the orange, cut into small pieces and put it in the liquid. Halve lemons, stick in the skin of each and put them in the liquid, complete with ice and then bringing to volume. Stir melting sugar (If desired, add a little 'if you feel bitter) and let stand in refrigerator for an hour if possible.

Then pour in a glass using a spoon that everyone is doing, if you please, have a little 'making a fruit drink eat drink ee.

16 commenti:

Liùk ha detto...

Sempre ottime le tue ricette aggiungo però un consiglio.. per lo zucchero si può usare quello liquido che si mescola istantaneamente addolcisce di più e non si perde tempo(per chi non volesse comprarlo) far cuocere a fuoco lento tre quarti d'acqua con un kg di zucchero far sciogliere ma non far bollire...

max - la piccola casa ha detto...

Grazie per il suggerimento e soprattutto per la ricetta, lo sciroppo di zucchero è un po' che voleva prepararlo e ora ho anche la ricetta, sai per quanto si cosnerva?

k ha detto...

Questa ricetta è imperdibile! Adoro la sangria, ed è un po' che non ne bevo una come si deve! Grazie :))

Adrenalina ha detto...

Io adoro la sangria. Quando ancora non ero mamma e quando ancora non ero convivente me ne andavo con l'amica fedele sulle spiagge di Ibiza! si beveva sangria blanca da mane a sera una cosa favolosa!!
Adesso quando bevo un bicchiere di vino a pasto dopo mi gira la testa....non sono più il ghepardo di una volta ahahahah

Armando ha detto...

Iero ho provato a cucinare il filetto con salsa allo yogurt greco mia moglie ne è stata entusiasta grazie per la ricetta

Peter ha detto...

gironzolavo per la rete e mi hai dato uno splendido spunto per la preparazione di una bevanda. consumata in compagnia di amici prima di un sontuoso barbecue...
complimenti per il tuo blog, ne parlerò quanto prima su un piccolo sito che ho :)
ciao
Peter

max - la piccola casa ha detto...

x k: fami sapere come ti è venuta se la prepari

x adrenalina: Ibiza ... Cafe del mar ... certo che li la sangria ha tutto un altro sapore ...

x armando: son contento che la ricetta ti sia piaciuta, il bello dei blog è proprio questo interscambio di opinioni, e poi le mie ricette son tutte open source :-) Buona sangria e bbc con gli amici!

x peter: anche il tuo sito è molto interessante, e soprattutto non mi sembra per niente piccolo anzi ...

Peter ha detto...

bè è amatorialissimo :) ho letto il tuo profilo e sembrava di leggere il mio hahaha

appena pubblico una piccola recensione sulla Piccola Casa ti mando il link!
a presto

Peter

Aiuolik ha detto...

La nostra ricetta, come sai, è un po' diversa, ma sono sicura che anche questa è buonissima!
Ciao,
Aiuolik

Mitì ha detto...

Che buoooona la sangria...:-*

Morrigan ha detto...

Ooooooh, la sangria, quanti ricordi!
Bè, un unico e indelebile ricordo: essermi sbronzata - bè no, ero brilla sul cantereccio andante - di sangria a 18 anni alle 10 di mattina a Sitges (Spagna) con le amiche. E chi se lo scorda! ^__^

ape ha detto...

..io metto anche mele e pere e al momento di servire dell'acqua tonica.

Anonimo ha detto...

un'oretta di riposo non è troppo poco? generalmente l'ho sempre vista lasciare a riposo in frigo per almeno 10 ore...

Anonimo ha detto...

Molti, anche in Spagna, utilizzano la Fanta Orange al posto della gassosa o della tonica o quant altro.

Provate ad aggiungere mezzo bicchiere di succo di mela verde... Spettacolo...

Chiaramente più sta in frigo con la frutta dentro (fino a 12 ore), più è buona...

Alcuni utilizzano un pò di Martini bianco al posto del Triple Sec / Cointreau / Grand Marnier.

Gio

deborah ha detto...

che buona!!!!!

sei troppo bravo , se tu avessi un fan club mi iscriverei subito!

Anonimo ha detto...

ottima ricetta, lo provo sta sera!
grazie, ciao!!
P.S. la traduzione per i bacelli che hai preso in Madasgar dovrebbe essere: ( I managed to get a bunch in Madagascar)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis