30 mar 2007

gelatina di frutti di bosco allo spumante metodo classico e vodka alla pesca

Questa è una ricetta veloce per la preparazione di un dolce di frutta che in realtà potrebbe essere considerato anche un cocktail solido. L’ho preparata Sabato sera scorso per una cena con amici nella piccola casa : ciao Fabrizio, Francesca e Marzia :-)

Come sempre bisogna considerare che la bontà della preparazione viene data dalla qualità degli ingredienti, se quindi non si vuole rovinare il gusto dei frutti di bosco freschi occorre usare un buon spumante metodo classico, e non uno di quei prosecchi da mezzo euro al litro...

Il gusto è delicato e le bollicine di anidride carbonica verranno in parte “congelate” all’interno della gelatina, creando un particolare effetto.

L’aggiunta dello zucchero e della vodka renderanno controbilanceranno l’aspro dei frutti di bosco rendendo ancora più gustosa la preparazione.

Ingredienti

3 cestini di Frutti di bosco misti:
- fragole
- more
- lamponi
- ribes
- mirtilli

Vodka alla pesca
Mezzo litro di spumante metodo classico (io ho usato il Ferrari)
2 cucchiai di zucchero
4 o 5 fogli di gelatina o nella versione vegetariana Agar Agar.

Mettere in ammollo per alcuni minuti i figli di gelatina, nel frattempo in una tazza versare la vodka alla pesca (la dose va a piacere), due dita di spumante e lo zucchero (farà molta schiuma per via dei numerosi nuclei di aggregazione che si formano),girare e scaldare nel microonde senza portare a ebollizione.

Lavare i frutti di bosco e disporli in varie formine o bicchieri per due terzi del volume.

Strizzare la gelatina e sciogliere nel composto preparato precedentemente, versare quindi in una bull insieme al restante spumante metodo classico. Girare per far miscelare bene la gelatina e versare il liquido nelle formine o bicchieri coprendo i frutti di bosco, passare quindi in frigo per alcune ore (ad esempio un pomeriggio intero) siche non è rappresa la gelatina.

Se si vuole versare le gelatine su un piatto invece che mangiarle direttamente nelle coppette, si possono mettere per un breve istante le coppiette in acqua calda in odo di far staccare la gelatina dalle pareti.


Technorati Tags: , , , , ,

11 commenti:

Gloricetta ha detto...

E' il tipo di dessert che preferisco a fine pasto. Fresco e fruttato.Se uso la colla di pesce, secondo te, cosa ne occorre? Grazie Glò

k ha detto...

Eh sì,soprattutto ora che viene la bella stagione è proprio l'ideale.Hai da suggerirmi un'alternativa alla vodka che non ho e che non amo tanto? tnx :)

graziella ha detto...

Belle e buone queste coppette!
Da tenere bene a mente quando sarà troppo caldo per accendere il forno!

max - la piccola casa ha detto...

x graziella: se la colla di pesce la usi in fogli ne bastano 4 o 5, comunque va considerata la dosa per mezzo litro.

x k: vediamo se non ti piace la vodka, potresti provare ad aggiungere un po' di rum, magari aromatizzato, ad esempio quello lemon della bacardi

x graziella: hai ragione penso che questa estate, visto le temperature che si preannunciano, saranno l'ideale.

ape ha detto...

mai post più azzeccato: sono reduce da gelatine di frutta venute troppo umide tanto da assorbire tutto lo zucchero..
la confettura di mamma sta scomparendo di g in g con i miei esperimenti!!

scrittricexcasore ha detto...

Caro max vorrei provare la ricetta ma non avendo il micoonde...secondo te viene bene lo stesso...e se si come? Ho provato il pollo tandoori mitico...scriverò la ricetta insieme alle taccole al curry...

max - la piccola casa ha detto...

x scrittricexcasore: anche se non hai il microonde puoi scaldare il mix in un pentolino, a fiamma bassa cercando di non far bollire, basta arrivare a 60 gradi, e girando in modo che lo zucchero non si attacchi al fondo.

buona la cucina tandori, mi piace un sacco.

Lalla ha detto...

mi piace questa ricetta... anche se nn sono una grande amante di gelatine, panne cotte budini ed affini....
ma questa è proprio buona
la provo al + presto
baci baci lalla

margallo ha detto...

Innanzitutto complimenti per il blog, schietto e pieno di sapori. I dolci al cucchiaio sono una mia passione, e in particolare quelli alla frutta, che deliziano il palato. Specialmente alla fine di un pasto luculliano. A presto!

Max

p.s. grazie per il tuo commento su Melablù

chiara ha detto...

è da provare al più presto...poi l'abbinamento frutti di bosco-bollicine è uno dei miei preferiti...domani è sabato...mi sembra perfetto! :)

Piero ha detto...

ma sei un mago della cucina!!!!! complimenti le tue ricette sono fantastiche e questa gelatina deve essere buonissima, sabato sera la preparo sicuramente

ora e sempre FORZA GENOA!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis