11 apr 2011

Moules a la mariniere - cozze con scalogno, chablis e burro chiarificato (Francia)

Adoro i muscoli, o cozze come vengono chiamati in Italia al di fuori della Liguria, e son sempre interessato a scoprire nuovi modi di prepararli, se ci fosse un libro dedicato ai mitili lo acquisterei subito, in qualsiasi lingua fosse. Così quando su di un mio vecchio libro di cucina francese (credo abbia oltre vent'anni ...) ho trovato questa ricetta, ho subito pensato che poteva essere l'occasione giusta per provare la mia nuova casseruola viola di ghisa di Le Creuset. Detto fatto mi son messo dietro alla preparazione come vino per rimanere in "casa dei cugini" ho scelto un ottimo Chablis, che poi ho usato anche per accompagnare questo piatto.
Le prime impressioni sulla nuova pentola son state sicuramente positive: per prima cosa il trito di scalogno è cotto davvero in maniera uniforme e soprattutto, tutti ma dico proprio tutti i muscoli (le cozze) son diventati arancioni, cosa che non mi era mai riuscita.

Ingredienti per due persone

un sacchetto di muscoli (cozze) da circa 1.5 Kg
3 porri
un bicchiere di chablis (almeno 250 ml)
due spicchi d'aglio
un cucchiaio abbondante di prezzemolo tritato
sale
una foglia di alloro
Olio evo
30 gr di burro chiarificato

Pulire i muscoli eliminando i cirripedi e il bisso (la barbetta che esce) quindi lavarli accuratamente. Sbucciare e tritare insieme l'aglio e lo scalogno; far fondere il burro nella casseruola e far imbiondire lo scalogno e l'aglio quindi versare il vino, aggiungere una presa di sale e la foglia di alloro, quando incomincia a bollire aggiungere le cozze coprire col coperchio e lasciarle cuocere col liquido e il vapore che si forma per circa 5 minuti. Aggiungere un cucchiaio di prezzemolo tritato e terminare la cotture per un minuti sempre coprendo. Sistemare le cozze nel piatto, filtrare il liquido di cottura e farlo restringere il liquido per un paio  di minuti, quindi versarlo sopra le cozze.

Buona appetito a tutte e tutti con questa semplice ricetta francese per delle ottime cozze (chiamateli muscoli però)

13 commenti:

Lady Boheme ha detto...

Una ricetta molto appetitosa e invitante!!! Complimenti!

Ely ha detto...

davvero splendida!!!! chissà che gusto poi!

Valentina ha detto...

Adoro le cozze, mi ricordano i pranzi in riva al mare...bello e ...tanta voglia di sapori di mare e freschezza! ciao

giovanna burroealici ha detto...

La casseruola viola te la invidio molto... le cozze sono il mio mitile preferito. ottima ricetta!!

Cinzia ha detto...

Mi apri una piccola finestra sul mondo ddelle cozze: da brava valligiana mica sapevo che l'arancione vienei in cottura (!!!). Credevo che andasse da tipo a tipo, invece dipende... dal calore?
la casseruola viola è fantastica, prima o poi me la faccio ;)

valerioscialla ha detto...

Davvero interessante questa ricetta, una versione da provare al posto della più classica impepata

glu ha detto...

Ciao Max..eccomi tra i tuoi followers...Belli questo "guancioni.." traduzione letterale dallo spagnolo Mejillones...

max - la piccola casa ha detto...

x lady boheme: grazie!!

x ely: grazie, è molto gustosa anche perché il burro chiarificato ha reso molto morbido e tendente al dolce il gusto.

x valentina: grazie, anche a me i muscoli (qua li chiamiamo così) ricordano molto l'estate e le mangiate alle varie feste, ma li adoro tutto l'anno :-)

x giovanna burro e alici: grazie, la casseruola è fantastica temperatura identica in ogni punto, mi sa che la userò tantissimo!

x cinzia: qua diciamo che il muscolo è cotto in maniera perfetta quando è arancione, in questa casseruola in pratica son cotti nel vapore del vino e della loro acqua quindi in maniera molto uniforme.

x valerio scialla: ma lo sai che non mai fatto l'impepata? l'hai una buona ricetta in merito?

x glu: grazie, non sapevo che volesse dire guancialoni in spagnolo.

Ale ha detto...

Stiamo per provare questa ricetta, abbiamo solo un dubbio: nella lista degli ingredienti c'è l'olio evo che però non viene mai citato nelle "istruzioni per l'uso". Si usa o è nella lista per sbaglio?

max - la piccola casa ha detto...

x ale: ops devo correggere la ricetta, l'olio va aggiunto (uno o due cucchiai insieme al burro

Ale ha detto...

Altra cosa: a me risulta che il colore delle cozze dipenda dal loro sesso, a meno che questi signori non dicano bugie... http://www.cozza.it/

max - la piccola casa ha detto...

x ale: innanzi tutti io di solito preferisco chiamarli muscoli... si secondo molto il colore dipende dal sesso, però o io ho un pescivendo lo che in passato mi vendeva solo femmine.... e questa volta solo maschi... oppure dipende anche da come cuociono.

Ale ha detto...

Comunque i muscoli (o cozze, o peoci come diciamo noi in Veneto) sono venuti benissimo, quindi grazie!
L'unica variazione che abbiamo apportato, dato che ci mancava l'alloro, è stata l'aggiunta di un po' di timo.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis