28 ago 2009

Direttamente dal cassetto delle cose perdute e dimenticate: tartare di manzo con fave, malva, lavanda, lime, grappa e galanga

tartare di manzo con fave malva lavanda grappa galanga p

Tutti noi abbiamo in caso un cassetto in cui solitamente mettiamo e perdiamo qualcosa, di solito è un cassetto marasma altre volte chiamato della vergogna, è un luogo che può essere accumunato ad una dispensa o ad una cantina, luoghi magici dove avvengono salti spazio temporali ad altre dimensioni, dove qualsiasi oggetto può sparire per anni, dove ingrediente si mimetizza e si rende di nuovo visibile solo dopo aver superato la data di scadenza, aree in cui la legge di Murphy viene applicata alla lettera, cassetti in cui nel tempo si sono accumulati strati geologici di attrezzi. Ecco nel mio cassetto era scomparsa una delle schede di memoria SD della mia macchina fotografica, garrulo di averla ritrovato ho scoperto che all’0interno c’erano le foto di una ricetta che avevo preparato ad aprile, così povera creazione può finalmente vedere la luce mediatica del blog…

Si tratta di una ricetta molto profumata, che vede l’utilizzi di alcuni ingredienti insoliti tra cui la grappa e la galanga, pianta appartenente alla famiglia delle Zingiberaceae, l nome deriva dall’ arabo Khanlanjan, che a sua volta sembra essere la distorsione di una parola cinese che significa “ zenzero dolce”, ha un profumo che ricorda lo zenzero, la noce moscata e il pepe.

L’abbinamento, che può sembrare azzardato, è invece molto profumato e saporito, riunisce ingredienti liguri e asiatici, bevande tipiche del nord Italia a profumi thai, un vero melting pot di sapori, un piatto fresco e gustoso, semplice e veloce da preparare.

 

Ecco quindi la ricetta per preparare questa gustosissima tartare

 

Ingredienti per due persone

 

300 gr di carne (sotto fileto)

un lime

la punta di un cucchiaino di galanga macinata

fiori di malva

fiori di lavanda

un bicchierino di grappa

alcuni bacelli di fave fresche (meglio quelli piccoli e teneri)

Olio evo

Sale fino

Tagliare la carne a tartare (piccoli cubetti) e sistemarla in una boulle , spremerci il lime, aggiungere la grappa, alcuni fiori di lavanda e malva, un filo d’olio extra vergine,la galanga ed aggiustare di sale, lasciare riposare per una mezz’ora al fresco.

 

Sistemare un coppa pasta al centro del piatto, quindi versarci dentro la tartare, completare sistemando tutto intorno un po’ di fiori di lavanda e malva ed i baccelli di fava.

 

Buon appetito a tutte e tutti con questa ultima creazione uscita dalla mia mente malata …

 

2 commenti:

mammadeglialieni ha detto...

semplicemente deliziosa!!!

deborah ha detto...

davvero gustosa, mi piace, penso che sia così buona da provare emozioni forti ...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis