18 apr 2008

Spiedini d gamberi e calamari in umido con cipollotti e macis

Mi piacciono gli spiedini, probabilmente è qualcosa di atavico ma ne sono sempre attirato. Generalmente preparo quelli di carne alla piastra, questa volta però ho preferito optare per una versione completamente ittica, inoltre per evitare troppa caramellizzazzione (scrive così?) ho scelto la cottura in umido. Come pesci ho utilizzato dei tubi di calamari e dei gamberi medi, tutti rigorosamente comprati surgelati (lo so che molti inorridiscono, ma van bene lo stesso e son più comodi quando si ha poco tempo), il pesce apparteneva ovviamente alla rinomata IGT sistema solare e nella fattispecie ala Cru PIANETA TERRA. Per l’umido ho optato per un semplice cipollotto e fatto andare con poco olio di oliva, macis e vino bianco, spolverando alla fine con un po’ di prezzemolo e aneto tritato.

La ricetta è molto veloce da eseguire e il gusto delicato, dovuta alla cottura non troppo violenta, rendono questi spiedini un ottimo piatto. L’aneto e il prezzemolo inoltre contribuiscono oltre che al colore al profumo della preparazione.

Ho accompagnato questi spiedini con un ottimo Gewurztraminer winzenberg Hubert Metz Alsace Gran Cru del1999, un gran vino con un bagaglio aromatico così ampio da non essere quasi descrivibile (grazie Fiorenzo).

Ecco la ricetta per questi ottimi spiedini di pesce della igt SISTEMA SOLARE

Ingredienti per 4 spiedini

Una ventina di code di gambero medie

4 tubi di calamaro

Mezzo bicchiere di vino bianco secco

Un cucchiaio di prezzemolo tritato

Macis

Un cucchiaino di aneto tritato

Un cipollotto tritato

Uno spicchio d’aglio

Sale e pepe

Olio EVO

Tagliare ad anelli larghi un dito i tubi di Calamaro quindi infilzarli negli spiedi alterando i gamberi agli anelli di calamaro. Versare due cucchiai d’olio in una padella e far andare l’aglio e il macis con il cipollotto tritato, quando quest’ultimo incomincerà ad appassire aggiungere gli spiedini, rosolare per un minuto quindi bagnare con il vino bianco. Far cuocere per un paio di minuti, spolverare con il prezzemolo e l’aneto, aggiustare di sale e pepe quindi terminare al cottura per qualche minuto.

Sistemare gli spiedini al centro dei piatti e buon appetti.

Vai che è venerdì!!!!!

Technorati Tags: , , , , ,

10 commenti:

NUVOLETTA ha detto...

Belli questi spiedini mi piacciono tanto i calamari e i gamberi...

Mammazan ha detto...

Caro Max
Ma guarda un pò saltando quà e là dove sono andata a finIre.
CHE BELLA SORPRESA!!!!!
Un giovane uomo, mio figlio è poco più giovane di te, lo stesso segno, ma per me questo conta relativamente, e, soprattutto, un bel blog con ricette e foto superlative.
BRAVO
Compliments
Grazia

Mammazan ha detto...

Caro Max
scusa mi sono incantata a vedere il tuo blog e non ho risposto alla domanda.
Io abito in collina a 800 metri e la lavanda e anche tanta ce l'ho in giardino.
Ciao e mi dispiace non poterti essere più utile
Grazia

Pippi ha detto...

che ricettine......questa...quella sotto......le altre.....mi viene fame...........ciao e complimenti ancora Pippi

iomilanese-laura ha detto...

ciao piccola casa, ci siamo quasi con ginevra eh! La sto aspettando con tenerezza e trepidazione anch'io. volevo solo dirti, max, che ti seguo e ...ti emulo, ma che disastro!. mercato rionale molto fornito di mi, c'è il trippaio: mi fiondo chiedo con grande nonchalance se ha ANCORA trippa di gola e per poco non mi butta fuori. Che non sa cosa sia e che lui è un trippaio serio, mica di moda e quella roba lì non l'ha mai sentita. Abbozzo, confermo nel mio cuoricino un giretto verso genova e me ne vado. Non paga torno qualche giorno dopo al mercato che è anche chicchettino in una quartiere centrale di milano e in pescheria molto fornita chiedo una leccia. Non l'hanno mai messa in vendita, sa qui noi vendiamo solo pesce pregiato! Beh continuerò a sognarmele leccia e trippa e anche il basilico di prà. Intense e magiche le tue foto di mare, fissandole sentivo il profumo di salmastro come tutti noi che siamo nati a... milano! buon we.

max - la piccola casa ha detto...

x nuvoletta: grazie, provali e si ti piacciono fammelo sapere!

x mammazan: Ciao, graie per il giovane!!! benvenuta e grazie per per i commenti. Beata te che hai la lavanda che cresce nel giardino ... penso che la cosa migliore sarà di andare per prati e cercarla!

x pippi: grazie!!! se prepari qualche mia ricetta fammi sapere se ti è piaciuta!

x iomilanese-laura: Eh si ormai Ginevra è in dirittura d'arrivo ... da noi la gola si trova solo dai trippai seri, quelli di una volta, quelli moderni ormai tengono solo la classica centro pelli ... poi il discorso del pesce pregiato ... lascia a desiderare ... se capito a Genova ti dico dove trovare fegli ottimi pesci poco conosciuti ma gustosissimi ... Grazie per il giudizio sulle foto, è bello vedere che si riesce a trasmettere dei sentimenti!

anna righeblu ha detto...

Invitanti e bellissimi questi spiedini, complimenti Max!

Forse ho saltato qualche post e non so quando tu abbia rivelato il nome scelto per la piccola: Ginevra è un nome bellissimo!

Mammazan ha detto...

Caro Max oltre alla lavanda, appena uscita di casa, ho anche il timo serpillo che ho raccolto, tagliando le sommità fiorite con una forbicetta e ne ho ricavato un buon liquore.
Poi lo pubblico.
Ciao e buona domenica.
A presto
Grazia

Lory ha detto...

E vaii che è quasi,arrivata Ginevra ;-)
Che nome stupendo Max!
Diimi ma con cosa brinderai? ;-)
Io uso anche pesce congelato,preferisco quando nn sono proprio sicura della freschezza ;-)
Profumata e di sicuro buona la tua ricetta!

max - la piccola casa ha detto...

x anna: avevamo scelto due nomi possibili Ginevra se era femmina e Juri sera un maschio, alla fine a vinto il primo :-)

x mammazan: bene! son molto interessato alle ricette dei liquori!!!

x lory: per il brindisi sto ancora scegliendo: sicuramente delle bollicine quindi molto probabilmente un bel Rosè di Ruinart poi sicuramente un gran bel rosso: sono indeciso se stappare un bel amarone oppure un biondi santi
x il pesce anche io lo congelo in particolare lo faccio quando preparo le alici marinate, è una pratica che molti non sanno ma per i ristoranti qua in liguria dovrebbe essere obbligatoria.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis