20 feb 2007

Stufato di Coniglio della Terra di Mezzo alla Hobbit

Beh l’ammetto, in realtà il coniglio non viene proprio dalla terra di mezzo… (se qualcuno trova la strada per andarci me lo fa sapere), però in questi giorni ho rivisto i vari film de Il signore degli anelli, e ho cercato di immaginare come avrebbero cucinato lo stufato di coniglio che citano, poi ho un po’ variato la ricetta mettendoci gli ingredienti che considero necessari col coniglio (olive e pinoli) e cos’ ho preparato questo stufato di coniglio alla Hobbit.

La ricetta è una via di mezzo tra il coniglio alla ligure e una ricetta della birra degli hobbit che avevo trovato in giro…

Devo dire che il risultato non è stato per niente male, l’ortica ha controbilanciato la birra e i pomodori, e il peperoncino ha esaltato il sughetto.

Nella piccola casa abbiamo accompagnato il tutto con una bella birra trappista la mitica Orval e anche questo abbinamento, devo dire, è stato azzeccato.

Ingredienti (x 4 persone)

1 coniglio grande (cira 1 kg e mezzo)

Base per soffritto (cipolla, carote, sedano, porro, aglio)

Foglie di ortica (utilizzare i guanti , quando la si va a prendere…. e la si maneggia)

1 bottiglia di birra Ale ambrata (una tipica birra inglese)

6 pomodorini

Olive taggiasche in salamoia

2 manciate di pinoli

1 mancita di capperi

I peperoncino rosso

1 rametto Rosmarino

1 patata

Alcune foglie di salvia

Timo

Sale & Pepe

Olio extra vergine di oliva.

Disossare il coniglio per bene (è forse la parte più complicata….) e tagliarlo a pezzi (si può anche non disossare, però bisogna porre attenzione agli ossicini mentre si mangia…)

Triturare 1 cipolla, 1 gamba di sedano, 1 spicchio d’aglio, 2 carote e un pezzo di porro preparando la base per il soffritto

Lavare le foglie di ortica, una decina vanno bene e le altre erbe aromatiche, pelare la patata e tagliarla a pezzi.

In una casseruola versare 4 cucchiai d’olio, accendere il fuoco e incominciare a scaldare il soffritto senza farlo bruciare o …soffriggere. Quando incomincia ad imbrunire versare un poco di birra e fare svaporare.

Aggiungere quindi il coniglio a pezzi, alzare la fiamma e farlo “bruschettare” per alcuni istanti, bagnare con meta della birra, aggiungere quindi la patata a pezzi e il rosmarino. Chiudere con un coperchio lasciando una piccola fessura per far svaporare lentamente. cuocere quindi per 20 minuti circa a fiamma moderata.

A metà della cottura aggiungere l’ortica, i pomodorini, la salvia, la birra rimanente i capperi e le olive, spezzettare il peperoncino ed aggiungerlo anch’esso, salare e pepare a gusto personale.

Gli ultimi 5 minuti aggiungere una bella spolverata di timo e i pinoli.

Passati i 20 minuti scoperchiare e fare leggermente asciugare per alcuni altri minuti sempre con fiamma moderata.

Versare quindi nei piatti accompagnando il tutto con una bella birra ale magari trappista e conversando su le ultime notizie in arrivo da Brea e Gran Burrone

Bye bye.


Technorati Tags: , , , , ,

6 commenti:

Mo ha detto...

Se vuoi sperimentare altre ricette da hobbit ti consiglio il libro "A tavola con gli hobbit" (http://www.libreriauniversitaria.it/BIT/8851401462/A_tavola_con_gli_hobbit__Ricette_e_menu_della_Terra_di_Mezzo.htm)

max ha detto...

Grazie, non conoscevo il libro, lo cercherò sicuramente!!!

cybergatto ha detto...

hehehe adesso però devi almeno produrre del pandivia!!

altrimenti con cosa si pulisce il piatto!?

>^^<

max ha detto...

lo produrrei volentieri del pandivia... non è che tu hai la ricetta?

marinella ha detto...

Mmm, questo coniglio mi sembra delizioso, siccome sono anch'io in fase di svuotamento dispensa e freezer, credo che domani sgelo il coniglio e ci provo.
Oltretutto marito e figlio sono residenti onorari della terra di mezzo.
Grazie.

Anonimo ha detto...

Caro Max, corri subito a comprare "A tavola con gli hobbit"! Non puoi non averlo.
Libro mitico!!!

Salutoni
Guido

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis