28 lug 2008

Il Foodpairing: bocconcini di spada, tonno e salmone con succo di cranberry e tè nero Darjeeling

Alcuni giorni or sono Dario bressanini ha scritto un post molto interessante sull'accoppiamento dei sapori in base alla composizione chimica dei vari ingredienti, ad esempio la carne cotta si abbinerebbe molto bene con il cacao (lo sosteneva anche Artusi) il motivo sarebbe dovuto a alla condivisione di alcune molecole della famiglia dei furanoni e delle pirazine. In merito a queste indicazioni di possibili abbinamenti riporta anche il link al sito Foodparing che riporta i profili aromatici e le possibili combinazioni.

Basandomi proprio su questo sito ho pensato la ricetta che ho preparato domenica a pranzo.
L'ingrediente di base erano dei bocconcini di pesce che ho preso in pescheria, in particolare tonno, pesce spada e salmone, verificando sul sito ho quindi scelto di trovare qualche ingredienti che ben si sposasse con il salmone, mi son quindi soffermato su due in particolari, i cranberries (non l'omonimo complesso) e il tè nero. I primi sono una varietà americana di mirtillo rosso (alcuni li confondono con i lamponi ma non centrano niente), ed è un abbinamento già sfruttato e ottimo, il secondo era un abbinamento particolare; ho quindi scelto un tè particolare il Darjeeling, una varietà molto profumata e leggera che cresce nell'omonima regione indiana.

In questo grafico si possono vedere gli abbinamenti indicati per il salmone (fonte http://www.foodpairing.be/)

Ho quindi elaborato la ricetta bassandomi sul succo di cranberry che avevo in casa (lo uso per gli aperitivi) e preparando un tè nero darjeeling.

Il risultato è stato ottimo, i due ingredienti si son effettivamente fusi bene con il salmone e gli altri pesci, in particolare i tannini del tè hanno aiutato a pulire la sensazione "grassa e dolce" tipica del salmone.

Ecco quindi la ricetta per questi ottimi bocconcini di pesce spada, tonno e salmone con succo di cranberry e the nero darjeeling.

Ingredienti per due persone

500 gr di pesce spada, salmone e tonno tagliato a pezzetti
un cucchiaino di tea nero darjeling
mezzo bicchiere di succo di cranberry
un cucchiaini di aneto tritato
un cucchiaio d'olio evo
una foglia di alloro
sale e pepe
acqua

Preparare un te con il darjeeling abbastanza carico, evitando di lasciarlo però troppo in infusione, direi 5 minuti circa.
Versare un cucchiaio d'olio extra vergine di oliva in padella, far incominciare a scaldare e quindi aggiungere il pesce rosolando per 30 secondi, versare quindi un po' di tè (il pesce non ci deve nuotare dentro ....) e far lentamente svaporare, aggiungere il succo di cranberry, una foglia di alloro e l'aneto, aggiustare di sale e pepe e cuocere per ancora qualche minuto. Servire quindi al centro del piatto.

Buon appetito e buon inizio settimana a tutte e tutti con questa semplice ricetta!


15 commenti:

Kja ha detto...

Senplice ma molto allettante, anche io adoro cucinare con il te` :)

Tatiana ha detto...

Sfiziosissima questa ricetta da provare mi piacciono questi abbinamenti strani da provare;)

Val ha detto...

Questo foodpairing mi apre un nuovo mondo, sono molto ignorante in materia!! Inizierò a documentarmi e a provare, grazie! E se non ti spiace ti linko sul mio blog!

max - la piccola casa ha detto...

x Kja: grazie, effettivamente era molto gustoso e il te è un ingrediente che andrebbe usato più spesso.

x tatiana: all'inizio possono sembrare strani ma una base scientifica alle spalle e possono aprire nuovi orizzonti

x val: grazie, fammi sapere se fai qualche esperimento, e per il link fai pure anzi mi fa piacere!

Fra ha detto...

Ciao Max, ne aveva parlato anche salsadisapa. Interessantissimo lo schemino, si trovano degli accostamenti inusuali e accattivanti. Un altro modo per divertirsi in cucina. Il tuo accostamento mi piace molto, complimenti
Un abbraccio

EnricoDiPalma ha detto...

fantastico blog con belle idee e tanta passione! a presto!

marinella ha detto...

Sai che credo di non aver mai cucinato con il te?, e dire che mi piace molto e che ne uso parecchio, vado sicuramente a curiosare sul link che ci hai consigliato mi stuzzica parecchio. ciao

salsadisapa ha detto...

ahhhhhh allora anche tu sei affetto da foodpairing-maniaaaa :D interessantissima ricetta. questo giochino dei mix impensabili funziona veramente!
baci :-*

anna righeblu ha detto...

Abbinamenti interessanti e sfiziosi! Una proposta da provare...

lefrancbuveur ha detto...

un saluto!

sweetcook ha detto...

Ricettina molto interessante, quanto mi piacerebbe assaggiarla:-)

Viviana ha detto...

caspitaaa!! grazie mi sono fatta una cultura!! ;D davvero interessante come abbinamento, oltre alla chimica anche per l'occhio e per il gusto!
un bacio

cuoca compulsiva ha detto...

Fantastico il sito a cui rimandi, non lo conscevo assolutamente! Grazie.

giucat ha detto...

Sito foodpairing salvato! E' davvero molto interessante! Ho già addocchiato gli ingredienti per una bella insalata con il mango. Grazie, Cat

Marisa ha detto...

Secondo me, in questo grafico, manca il finocchio, sia come semi che come ortaggio fresco, comprese le foglioline verdi. Per il salmone, che adoro,.......la morte sua!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis