29/set/2010

Funghi pioppini saltati in padella: una ricetta semplice e gustosa per questo inizio autunno!

In questi primi giorni di autunno nel genovesato e nel savonese, a seguito delle piogge dei giorni scorsi, stanno spuntando parecchi funghi, in particolare porcini e ovuli, anche il loro prezzo al mercato è calato e li rende più abbordabili. Volendo far il bastian contrario ... ho pensato che era l'occasione giusta  di preparare qualche fungo di tipo diverso. La scelta è caduta sui dei bellissimi pioppini  o piopparelli (Agrocybe aegerita) che ho trovato sul mercato. Il piopparello è un ottimo fungo gustoso e profumato e si riesce a coltivare abbastanza facilmente, senza considerare il loro prezzo molto vantaggioso .... . Cresce facilmente e spesso sui tronchi dei pioppi, da cui il nome, ma anche facilmente su olmo, sambuco e salice.

La ricetta che ho pensato è molto simile alla classica dei funghi porcini trifolati la differenza è solo che ho usato una cottura un po' più calda, se così si può dire, facendoli saltare spesso nella padella e che ho insaporito il tutto con un po' di porto bianco a posto del vino bianco.
Sono un ottimo contorno e così cucinati possono essere usati anche per condire un'ottima pasta. Modificando un po' la dose possono diventare anche un gustoso secondo "vegetariano".

Ecco quindi questa semplice e veloce ricetta per preparare questi ottimi funghi pioppini saltati in padella.

Ingredienti per due persone
400 - 500 gr di funghi pioppini
Olio extra vergine di oliva
Prezzemolo tritato
due spicchi d'aglio
alcuni rametti di maggiorana
un bicchierino di porto bianco
sale


Pulire bene i funghi eliminando la base legnosa del gambo
versare alcuni cucchiai dolio evo in  padella e scaldare a fiamma moderata, aggiungere i due spicchi d'aglio incamiciati e tenuti ognuno da uno stuzzicadenti, eliminare l'aglio quando prende colore prendendo lo spicchio per lo stuzzicadenti (è un semplice trucco per questa operazione).
Aggiungere i funghi piopparelli, inizieranno dar la loro acqua, farla evaporare e bagnare con il porto bianco facendo muovere i funghi in modo che non si attacchino alla padella, salare a piacere.
Portare avanti la cottura per una quindicina di minuti quindi aggiungere il prezzemolo tritato e i rametti di maggiorana, terminare la cottura per un paio di minuti, servire quindi al centro del piatto.

Buon appetito e buon inizio autunno a tutte e tutti da la piccola casa.

2 commenti:

Rita & Mimmo ha detto...

Provali per una omelette, io faccio così: http://cucinasuditalia.blogspot.com/search/label/Omelette%20con%20i%20Funghi

se la provi poi dimmi cosa ne pensi
Arrileggerci

manuela e silvia ha detto...

Perfetta per l'autunno questa spadellata dal spaore totalmente rustico!
baci baci

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis